rotate-mobile
Formazione Pontedera

Oltre 400 studenti al 'Creative Day' dell'Istituto Modartech

L'iniziativa, realizzata in collaborazione con Fondazione Piaggio e Campus - Salone dello Studente, punta a fare luce sulle opportunità di lavoro nelle discipline creative

Oltre 400 studenti delle scuole superiori chiamati a raccolta a Pontedera, per parlare di futuro ed opportunità di lavoro nell’ambito delle discipline creative. Dalla moda al design, fino alla comunicazione, attraverso webinar, incontri, laboratori interattivi e workshop: queste le opportunità offerte nell’ambito dell’edizione appena conclusa del 'Creative Day', l’evento di orientamento organizzato da Istituto Modartech, in collaborazione con Fondazione Piaggio e Campus - Salone dello Studente, con il patrocinio del Comune di Pontedera, rivolto in particolare agli studenti che frequentano le classi quarte e quinte delle scuole superiori.

L’appuntamento ha coinvolto una serie di realtà del territorio, tra le quali Artes 4.0, Biblioteca G. Gronchi, Centrum Sete Sois Sete Luas e Pont-Tech, che hanno messo a disposizioni i propri spazi ed offerto importanti contributi per aiutare concretamente i ragazzi nella scoperta delle professioni creative che più si adattano alle loro necessità. La giornata ha visto lo svolgersi di una serie di laboratori interattivi, nei quali gli aspiranti professionisti della creatività hanno potuto mettersi alla prova, oltre a sportelli di counseling orientativi ed incontri con testimonial dal mondo creativo.

Protagoniste le discipline della moda, del design e della comunicazione, affrontate attraverso l’incontro con docenti, professionisti del fashion system, della comunicazione ed aziende del settore. Si è parlato anche dei nuovi mestieri della creatività, al tempo del Metaverso, insieme ad Alessandro Donetti, docente presso il POLIMI, Graduate School of Management del Politecnico di Milano; Marco Zanardi, presidente Retail Institute Italy; Ludovica Billi, Co-founder di The Deaf Soul ed Alumna dell’Istituto Modartech; Matteo Minà, giornalista e docente Modartech; Federica Pessina e Silvia Nogara, co-proprietarie e direttrici creative di Humpty Dum. Spazio infine ai workshop sulla Comunicazione efficace con approfondimenti su storytelling, public speaking e branding. Sono state inoltre presentate le Creative Exhibition, con un allestimento dedicato ai progetti creativi sviluppati, ideati e realizzati dagli studenti di Istituto Modartech. Un viaggio tra tradizione, innovazione, inclusione, sostenibilità e cultura.

"Come amministrazione comunale, per le nostre imprese, mettiamo in campo forze, idee e progettualità legate ai giovani del territorio - ha spiegato il sindaco di Pontedera, Matteo Franconi - I nostri punti di forza sono la passione con cui la città vive la vita quotidiana, la forza dei suoi giovani e la voglia di mettersi in discussione. Produrre eccellenze, mettere in rete le conoscenze, crescere insieme. Siamo un pezzo di storia italiana, un presente dove riscontriamo un grande interesse e tanta partecipazione e un futuro di grandi opportunità. La condivisione di eccellenze e le opportunità per i giovani sono elementi di valore che Pontedera e l'intera Valdera mettono sempre in primo piano".

"Questo evento è stato creato perché crediamo che sia opportuno far conoscere ai ragazzi le professioni legate alla creatività ed i relativi sviluppi occupazionali - ha detto Alessandro Bertini, direttore di Istituto Modartech - Insieme ai nostri partner abbiamo creato un polo di alta formazione d’eccellenza, sul territorio, puntando sulla ricerca e l’innovazione. Oggi assistiamo ad un forte cambiamento delle professioni, per questo dobbiamo lavorare per accompagnare questi ragazzi verso il futuro e metterli nelle condizioni di essere competitivi sul mercato".

"Da molti anni collaboriamo con Istituto Modartech, questa è la prima edizione in presenza di 'Creative Day' realizzata insieme - ha concluso Domenico Ioppolo, amministratore delegato di Campus Editori - Crediamo che proporre un evento interamente dedicato alla creatività sia molto importante, perché stiamo entrando in un mondo in cui questo aspetto rappresenterà una delle skill fondamentali per costruire il futuro. Il contesto nel quale andranno ad operare questi ragazzi sarà un contesto nel quale la capacità di saper costruire, innovare ed inventare saranno fondamentali. Ecco perché diventa importantissimo formarsi alla creatività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 400 studenti al 'Creative Day' dell'Istituto Modartech

PisaToday è in caricamento