Maturità 2020 al via, studenti a colloquio: distanza, mascherine e autocertificazione

Gli studenti potranno togliersi la mascherina durante il colloquio ma rimanendo sempre a distanza dai commissari. Gli auguri dell'assessore regionale Grieco

Ci siamo. Oggi, 17 giugno, prende il via il tanto atteso (e quest'anno discusso come non mai) esame di maturità, in una versione inedita a causa dell'emergenza Coronavirus. Niente scritto dunque ma un colloquio orale, in presenza, con i candidati che dunque torneranno a scuola dopo tre mesi di lezioni a distanza.

Ciascuno studente discuterà, in apertura di colloquio, un elaborato sulle discipline di indirizzo, trattando un argomento già concordato nelle scorse settimane con i docenti della classe. Seguirà la discussione di un breve testo studiato durante l’ultimo anno nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana. Saranno poi analizzati materiali, coerenti con il percorso fatto, assegnati dalla commissione. In chiusura, saranno esposte le esperienze svolte nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (la vecchia alternanza scuola-lavoro) e accertate le conoscenze relative a 'Cittadinanza e Costituzione', secondo quanto effettivamente svolto dalla classe.
Per dare il giusto peso al percorso scolastico, il credito del triennio finale quest’anno è stato rivisto: potrà valere fino a 60 punti, anziché 40, come prima dell’emergenza. Al colloquio orale si potranno conseguire fino a 40 punti. Il voto massimo finale possibile resta, infatti, 100/100. Si potrà ottenere la lode.

Maturità 2020, tutte le misure di sicurezza

Ma quali sono le regole da seguire per svolgere in totale sicurezza l'esame? Come si legge sul sito del Ministero dell'Istruzione "sarà assicurata la pulizia quotidiana di tutti gli spazi che dovranno essere utilizzati. Le aule dove si tengono le prove saranno pulite anche alla fine di ogni sessione d’esame (mattina/pomeriggio). Ci saranno percorsi predefiniti di entrata e uscita. I locali dovranno essere ben areati".

Per garantire lo svolgimento delle prove in piena sicurezza, sia per le studentesse e gli studenti che per i componenti delle commissioni, sono stati stanziati 39 milioni di euro per la pulizia ordinaria e straordinaria delle scuole, l’acquisto di gel igienizzanti e dispositivi di protezione, per la predisposizione di percorsi di ingresso e uscita da scuola. Durante la permanenza negli istituti scolastici sarà obbligatorio indossare la mascherina. Solo nel corso della prova orale gli studenti potranno toglierla, mantenendo però la distanza di sicurezza di almeno due metri dai commissari. Le aule dovranno essere ben areate e saranno pulite alla fine di ogni sessione di esame (mattina e pomeriggio). Ogni candidato potrà portare con sé un solo accompagnatore, che dovrà a sua volta rispettare le misure di distanziamento e indossare la mascherina.

Come compilare l'autocertificazione per l'orale della Maturità 2020

Nel momento in cui lo studente si presenterà a scuola, così come il suo eventuale accompagnatore (ma anche ciascun componente della commissione), dovrà consegnare un’autodichiarazione in cui attesta: l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti; di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

+ E' possibile scaricare l'autocertificazione per la Maturità 2020 in PDF qui +

Con l'autodichiarazione studenti, professori e accompagnatori attestano l’assenza di patologie respiratorie e uno stato della temperatura corporea inferiore ai 37,5°C. Nel dettaglio, all'interno del documento occorre:

  • inserire tutti i dati personali e in qualità di cosa ci si presenta a scuola (studente, accompagnatore, docente, ecc.);
  • inserire il nome della scuola dove si va a sostenere l’esame;
  • accertarsi di non avere i sintomi elencati nel documento;
  • inserire la data del giorno in cui si sostiene l'esame orale.

Gli auguri dell'assessore all'Istruzione della Regione Toscana agli studenti

L'assessore regionale Cristina Grieco ha incoraggiato e fatto gli auguri ai maturando alla vigilia con l'Esame di Stato:

"Care ragazze e cari ragazzi, i prossimi saranno i giorni che vi vedranno impegnati nell'esame di maturità. Vivrete un'esperienza diversa e insolita
rispetto a come l'avevate immaginata. Comunque in presenza, nella vostra scuola, accolti da una commissione, composta dai vostri insegnanti e da un presidente, che valuterà il vostro percorso di studi e la vostra preparazione anche sulle esperienze di alternanza scuola lavoro e sul tema
della cittadinanza. Temi a me molto cari sui quali in questi anni come Regione Toscana abbiamo investito molto.

Con grande piacere ho visitato in questi anni alcune vostre scuole e ad alcuni di voi ho consegnato la nostra Costituzione, un esempio di principi
su cui costruire il nostro essere dei buoni cittadini, capaci di impegnarsi sempre per edificare la propria comunità, e per contribuire ad abbattere
le disuguaglianze.

Sono certa che anche in questa occasione darete il meglio di voi, metterete in campo tutte le vostre energie e lo farete con passione, con dedizione, con quel senso di appartenenza che suscita in voi, ma anche in noi, una bella carica emotiva. La vostra giovinezza è maturata anche con questa forzata esperienza di pandemia che ci ha costretti a cambiamenti inaspettati e necessari. Sono certa che affronterete questa prova facendo emergere quello che la Scuola è stata per voi, ovvero un luogo di crescita educativa e formativa, anche durante il periodo di emergenza. Vi auguro un esame ricco di soddisfazioni per voi e per chi avete vicino. Fate tesoro di quello che avete appreso con la preziosa vicinanza dei vostri insegnanti e offrite sempre il meglio di voi.

Vi faccio i miei più cari auguri per questa prova e per il vostro futuro, usando le parole del nostro presidente Sergio Mattarella: “siate
cittadini attivi, maturi e solidali”.

Carissime e carissimi, il futuro ha bisogno di voi, della vostra intelligenza, dei vostri sogni e dei vostri progetti. Oggi più che mai. E allora guardate al futuro con fiducia e speranza. Noi di fiducia e speranza in voi ne abbiamo tantissima. Un abbraccio virtuale a ciascuna e ciascuno di voi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento