'La Normale a scuola 2': torna la maratona di lezioni dei docenti della Scuola Normale agli studenti italiani

Da martedì primo dicembre fino a maggio 2021 programmate circa 200 lezioni a distanza per una didattica integrativa che toccherà anche temi legati al Covid. La prima edizione radunò oltre 47mila studenti

Riprende da martedì 1 dicembre e si protrarrà fino alla fine dell’anno scolastico l’iniziativa 'La Normale a scuola', organizzata dalla Scuola Normale Superiore per le classi di ogni ordine e grado delle scuole medie superiori italiane. E' possibile già adesso per gli insegnanti di tutte le scuole e le classi che saranno interessate prenotare i propri studenti alle lezioni a distanza tenute dai professori, ricercatori e assegnisti della Normale su argomenti afferenti ai programmi ministeriali. Il calendario prevede per ora quasi duecento lezioni riguardanti ambiti disciplinari come latino e greco, storia e storia antica, italiano, fisica, biologia e neuroscienze, chimica, scienze politiche, filosofia, matematica, storia dell’arte.

Si inizia martedì prossimo dalle 11 alle 13 con lo storico romano Andrea Giardina, professore emerito della Normale, che parlerà del tema Storie e memorie. Eccezionalmente il primo appuntamento sarà trasmesso in live streaming sui canali web e social della Normale. Per tutti gli altri sarà possibile partecipare prenotandosi sulle apposite pagine del sito della Scuola Normale. Sono ammessi fino a un massimo di 240 studenti a lezione, e possono prendervi parte interi gruppi classe o gruppi di docenti e allievi provenienti da classi del Nord, del Centro e del Sud Italia.

Nata lo scorso aprile durante il periodo del lockdown per offrire alle scuole italiane una didattica integrativa, la prima edizione de 'La Normale a scuola' ha ottenuto un successo sorprendente: nel corso di due mesi, oltre 47.000 fra docenti e studenti hanno partecipato con i propri pc e tablet, per un totale di 233 lezioni su oltre 70 argomenti diversi. Studenti e studentesse di tutta Italia hanno avuto la possibilità di avere un primo contatto diretto con il mondo dell’università e della ricerca, i suoi argomenti e le sue sfide. Per i docenti delle scuole è stata un’occasione di aggiornamento professionale.

Proprio perché pensata durante l’emergenza Covid, l’edizione di quest’anno prevede, al fianco di lezioni più tradizionali su argomenti dei programmi scolastici, altre dedicate a temi di stretta attualità: da approfondimenti sui metodi di studio della diffusione del virus in fisica (Alberto Lusiani, Il metodo scientifico applicato allo studio dell'epidemia Covid-19), a lezioni su vaccini ed epidemie in biologia (Gian Michele Ratto, Autismo, mitologie, vaccini e fake news), fino al tema delle conseguenze economiche e politiche della pandemia nel settore delle scienze sociali e politiche (Mario Pianta, La crisi economica dopo la pandemia).

Per maggiori informazioni su modalità di partecipazione e prenotazione è possibile consultare l'apposita pagina: La Normale a Scuola 2020/2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come entrare alla Scuola Sant'Anna? Docenti, ricercatori e allievi spiegano come prepararsi per il concorso di ammissione

  • Corsi di formazione, le opportunità offerte da Copernico

  • Sant'Anna, borse di studio per formare i nuovi leader nelle aree di industria 4.0 e trasformazione digitale

  • Università, al via gli Open Days 2021: tutti gli eventi online

  • "Ingegneri per il futuro", al via un ciclo di seminari di orientamento per gli studenti delle superiori

Torna su
PisaToday è in caricamento