Come si diventa nutrizionista per cani

Dopo la laurea in Veterinaria, è possibile proseguire nel percorso formativo per diventare nutrizionista per cani

Alla salute degli animali, i loro padroni stanno sempre più attenti. Tanto che, negli ultimi anni, si è affermata con decisione la figura di un professionista dedicato: il veterinario nutrizionista.

Di cosa si occupa? Dopo un’accurata visita, il veterinario nutrizionista prescriverà una dieta bilanciata che risponda al fabbisogno dell’animale, e che sia modulata sulla base alle sue condizioni di salute e/o di un eventuale sintomo specifico. Prendendo come riferimento il cane, esistono sul mercato diversi alimenti, crocchette o bocconcini adatti a risolvere i suoi problemi di salute e a garantirgli una buona ripresa, evitando completamente o in parte l’utilizzo di farmaci. Alternativamente, i pasti del proprio amico a quattro zampe possono essere preparati in casa, a patto che ogni dose e ogni ingrediente siano concordati con un professionista. Ecco dunque che, il veterinario nutrizionista, è un veterinario a tutti gli effetti. Ma ha una specializzazione in nutrizione.

Come si diventa veterinario nutrizionista? Come abbiamo già detto, questa figura professionale è prima di tutto un veterinario, quindi bisognerà  inizialmente conseguire la laurea in Medicina Veterinaria. Una volta laureati, si dovrà seguire un corso o un master in Scienze dell’alimentazione veterinaria o in Nutrizione animale. Di durata variabile, questi corsi possono essere sia gratis che a pagamento e, una volta completati, permettono di esercitare prescrivendo diete specifiche per cani & co.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le persone che si rivolgono a questo tipo di professionista sono sempre di più: ecco dunque che, scegliere questo percorso di studi, può essere una scelta vincente. Del resto, una dieta consigliata da un nutrizionista non solo permette agli animali di guarire da una specifica condizione di salute, ma regala loro una vita più sana e dunque più lunga. E, per gli amici umani, trascorrere più tempo con i loro cuccioli è una vera esigenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università: Coursera offre corsi gratuiti agli studenti italiani

  • Il Comune recapita a casa i tablet dell’istituto 'Gamerra' per garantire la didattica a distanza

  • La scuola in emergenza: Google propone informazioni e strumenti per la didattica a distanza

  • Modartech di Pontedera: ecco il 'Virtual Open Day' per scoprire la scuola

Torna su
PisaToday è in caricamento