Il percorso per diventare web developer

Ecco tutti i passaggi necessari per diventare web developer

Lo sviluppatore web, in inglese web developer, è una figura sempre più importante all'interno delle aziende. In un periodo in cui il web è in continuo e costante sviluppo, in cui i siti devono essere sempre più personalizzati ed accessibili per l'utente, un buon web developer va conquistando un ruolo sempre maggiore all'interno del team che si occupa di sviluppare siti Internet.
Questa figura professionale, infatti, si occupa di sviluppare il codice sorgente di programmazione, di ottimizzare i database e dei linguaggi di markup, attraverso tecniche di programmazione web.

Web developer: cosa fa e cosa deve conoscere

Il compito principale del web developer è quello di scrivere il codice e  di progettare l'architettura, la struttura del sito web e la sua mappa (site map). In questo modo, dopo aver configurato il database necessario per il funzionamento del sito, collega tra loro le varie pagine web e le rende utilizzabili dagli amministratori (back-end) e visitabili dagli utenti (front-end).

Per fare questo uno sviluppatore web esperto deve conoscere i principali linguaggi di programmazione:

  • i linguaggi di markup (CSS, XML, HTML)
  • la programmazione di database (ad esempio in SQL)
  • i protocolli di comunicazione della rete
  • la configurazione dei server web
  • la sicurezza informatica
  • la progettazione dell'esperienza utente (UX design)
  • e dell'interfaccia utente (UI design)

Solitamente il web developer non si occupa di design e grafica delle pagine web, scrittura dei testi e creazione dei contenuti multimediali o di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Questi compiti vengono affidati, almeno nelle aziende più strutturate, ad altri professionisti: web designer, web content manager, copywriter ed esperti SEO.

Web developer: dove lavora

Siti web, e-commerce, app, reti aziendali. Il mercato per un buon sviluppatore web offre opportunità interessanti. Dalle grandi aziende multinazionali, alle piccole realtà, tutti ormai hanno bisogno di avere la propria vetrina sul web. Ed uno sviluppatore può essere un dipendente o un free-lance che lavora da remoto.

Web developer: la formazione 

Il web developer assomiglia ad un fabbro che crea il sito a seconda delle richieste del committente. Proprio per questo gli è richiesta un'estrema passione per il suo lavoro e la capacità di aggiornarsi costantemente sulle tecnologie web in continuo sviluppo.

Questo può avvenire tramite la partecipazione a seminari (workshop) e corsi di perfezionamento o tramite la partecipazione attiva alle community per lo sviluppo del codice Open Source.

Una laurea in Informatica o Ingegneria Informatica rappresentano un valido biglietto da visita per chi vuole svolgere questa professione. Ma sono molte anche le opportunità per i non laureati. Quello che conta, infatti, è dimostrare di avere conoscenze e competenze, in particolare quelle elencate qui di seguito, che vengono spesso richieste negli annunci di lavoro:

  • HTML
  • XML
  • CSS
  • linguaggi di programmazione lato server (come Python, PHP, Ruby, C, C++)
  • linguaggi di programmazione lato client (come JavaScript, ActionScript)
  • database e relativi sistemi di gestione (come MySQL, Oracle, Microsoft SQL Server)
  • frameworks e librerie
  • ambienti di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per pagine e applicativi web
  • Competenza nelle metodologie di testing e di debugging

Sono importanti anche le capacità comunicative, il team working e soprattutto l'affidabilità e la puntualità nella consegna dei progetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si diventa nutrizionista per cani

  • Apertura dei lavori del XXVII Master CIBA

  • Come si diventa istruttore di nuoto?

Torna su
PisaToday è in caricamento