Domenica, 13 Giugno 2021
energia

'Seas 3.0': il software made in Pisa che valuta l'efficienza energetica degli edifici

E' capace di valutare graficamente i consumi energetici di una struttura e di indicare dove intervenire per ridurre i consumi e quindi risparmiare sulle utenze

Da una collaborazione fra il centro ricerche Enea e il Dipartimento Destec dell’Università di Pisa è nato il software Seas 3.0, il primo programma professionale nazionale capace di mappare graficamente l'efficienza energetica degli edifici. Il progetto parte dall’Accordo di Programma tra Ministero dello Sviluppo Economico ed Enea per la Ricerca di Sistema Elettrico Nazionale. A settembre la presentazione, poi nei mesi successivi la sperimentazione ed il rodaggio, con risultati tali da farne sancire la definitiva operatività.

Con questo strumento sarà possibile valutare in modo preciso l'effettiva distribuzione del consumo di energia nell'edificio, infatti il software è in grado di calcolare oltre il consumo l'effettivo utilizzo dei locali e degli impianti, individuando eventuali dispersioni. Al pari incrocia i dati con i fabbisogni stimati, che confrontati con il costo delle utenze reali fa capire all'utilizzatore dove e in che misura si deve intervenire per la riqualificazione.

Un passo in avanti notevole per la valutazione del risparmio e dell'efficienza energetica, applicabile sia ad abitazioni che ad imprese, fino alle strutture pubbliche. E' possibile richiedere il programma gratuitamente alla pagina dedicata di Enea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Seas 3.0': il software made in Pisa che valuta l'efficienza energetica degli edifici

PisaToday è in caricamento