life

Peccioli: i cittadini sperimentano la carta igienica bio

Gli abitanti riceveranno gratuitamente una fornitura della carta prodotta dalla Sofidel di Porcari. La 'Papernet Bio Tech' igienizza e sanifica le tubature riducendo ingorghi e cattivi odori

Un periodo di prova per valutare l'efficacia della...carta igienica. Il Gruppo Sofidel di Porcari (Lucca), uno dei leader mondiali nella produzione di carta per uso igienico e domestico, ha avviato un progetto per testare l’efficacia igienizzante della carta igienica 'Papernet Bio Tech', una carta innovativa e biologicamente attiva che, grazie alla presenza di enzimi, igienizza e sanifica le tubature riducendo ingorghi e cattivi odori, aiutando a contrastare i batteri della Legionella pneumophilae della Salmonella, responsabili rispettivamente della legionellosi e della salmonellosi.

Dopo gli ottimi risultati ottenuti nei test svolti in ambito industriale Sofidel, interessata a continuare la sperimentazione anche in ambito civile, ha proposto il progetto al Comune di Peccioli che ha accolto la proposta, che vede il supporto tecnico dell’Università di Pisa, sia per dare un contributo reale alla ricerca in un campo così delicato come quello ambientale, che per beneficiare durante i tre/quattro mesi della sperimentazione dei positivi effetti che l’uso di questa carta igienica ha sulle tubature, sulle fognature, sulle fosse e sui pozzetti di ispezione.

Sofidel fornirà gratuitamente a tutte le famiglie di Peccioli per l’intero periodo della sperimentazione la carta igienica BioTech, che il Comune provvederà a consegnare direttamente nelle case, già a partire dalla seconda metà del mese di novembre, insieme ad un depliant informativo. Per questo è già iniziata una campagna informativa con la distribuzione alla cittadinanza di un volantino esplicativo.

Il Dipartimento di Chimica Industriale e di Biologia dell’Università di Pisa effettuerà un percorso di analisi delle acque reflue presso il depuratore per dimostrare come un utilizzo costante del BATP (Biologic Active TissuePaper, principio attivo contenuto nella carta igienica Papernet BioTech) possa contribuire alla pulizia e all’igiene degli impianti di scarico.

“Fin dal 1988 ci siamo distinti sul territorio italiano nella creazione di una città che potesse vivere e respirare ad impatto zero - dichiara il sindaco pecciolese Renzo Macelloni - oggi il Comune di Peccioli rappresenta un’eccellenza in questi termini, e per questo abbiamo accettato immediatamente la collaborazione con un’azienda come Sofidel, da sempre impegnata come noi nella preservazione dell’ambiente che la circonda”.

“Il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa accoglie con entusiasmo da sempre qualunque proposta che abbia come obiettivo primario il progresso delle conoscenze e l'avanzamento della ricerca scientifica, soprattutto in quegli ambiti che possono portare benefici per l'uomo e per l'ambiente - sottolinea Roger Fuoco, direttore del Dipartimento - ben volentieri, abbiamo quindi accettato la proposta di Sofidel di coordinare uno studio, che vede coinvolto anche il Dipartimento di Biologia, e che permetterà di fare una valutazione comparativa su tre realtà molto diverse dell'utilizzo di un prodotto ad elevato contenuto tecnologico come Papernet BioTech”.
“Attraverso questo progetto Sofidel intende rafforzare il proprio impegno nella ricerca di prodotti innovativi atti a migliorare la qualità della vita delle persone e dell’ambiente” conclude Domenico Prestia, Marketing Manager - AFH di Sofidel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peccioli: i cittadini sperimentano la carta igienica bio

PisaToday è in caricamento