life

Coltivazioni di cereali bio: in provincia di Pisa 87 aziende

Per Coldiretti è sempre più dinamico il mercato del bio, che rappresenta "un'opportunità per imprese, consumatori e filiera panificazione". Promosso un incontro-workshop per il 5 giugno

Riscoprire, valorizzazione ed utilizzate nella filiera i cereali antichi e biologici per creare nuove opportunità alimentari, più sane, più 'local' per il consumatore e per le imprese. L'impiego di varietà come il verna, il tumminia, il saragolla, il gentil rosso, che non sono rimaneggiate geneticamente dall'uomo, sono più leggeri e digeribili ed evitano lo sviluppo di intolleranze.

Il mercato: sono 87, secondo l'ultimo censimento Istat, le imprese cerealicole biologiche a livello provinciale, in pratica 1 su 3, a conferma di un settore che ha tutti i numeri per costruire occasioni economiche ed alimentari importanti.

Per questo Coldiretti Pisa e la Camera di Commercio proseguono il ciclo di appuntamenti del progetto 'Pillole informative sui prodotti agroalimentari', in collaborazione con Toscana Biologica e Slow Food Monte Pisano, con l'appuntamento di domenica 5 giugno, dalle ore 9.30, presso la sala riunioni del Consorzio Agrario di Pisa (via Aurelia Nord, 4).

All'incontro formativo parteciperanno Gianluca Brunori (Università di Pisa), Rossario Floriddia (azienda agricola biologica), Carlo Boni Brivio (azienda agricola biologica “Il Cerreto”), Marco Bignardi (Toscana Biologica), Stefano Campazzi (Pisa Quality Restaurant) e Simone Ferri Graziani (Presidente Coldiretti Livorno). La partecipazione è libera e gratuita.

Prossimo appuntamento sabato 11 giugno, alle ore 16, presso la Saletta e Forno di Toscana Biologica Sala riunioni Via Aurelia Nord, 4 con il laboratorio di panificazione e di degustazione prodotti con farine di grani antichi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivazioni di cereali bio: in provincia di Pisa 87 aziende

PisaToday è in caricamento