rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
life Castelfranco di Sotto

'Keep Clean and Run' fa tappa a Castelfranco di Sotto nel nome del rispetto per l'ambiente

Il percorso di running e raccolta di rifiuti ha toccato anche la provincia di Pisa. A Castelfranco incontro con gli studenti

Dopo aver attraversato l’Italia da Nord a Sud di corsa e in bicicletta, raccolto centinaia di tonnellate di rifiuti abbandonati, incontrato e sensibilizzato migliaia di persone, torna Keep Clean and Run, il plogging più lungo del mondo, e ha fatto tappa anche nel comune di Castelfranco di Sotto, toccando le frazioni di Orentano e Villa Campanile.

L’eco-trail contro l’abbandono dei rifiuti (littering), giunto all’ottava edizione, è partito il 29 aprile dall’Isola d’Elba per arrivare il 5 maggio alla spiaggia di Stintino in Sardegna. L’obiettivo è quello di raccogliere i rifiuti trovati lungo il percorso e sensibilizzare sul tema del marine littering. I nostri mari ormai sono pieni di rifiuti e il modo migliore per combattere questo inquinamento è evitare che vengano abbandonati. É questa la sfida di #keepcleanandrun2022 che anche quest’anno è dedicato al tema della pace.
#KCR22 è l’evento di lancio italiano della campagna europea 'Let’s Clean Up Europe!'. La corsa è promossa da AICA – Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale – in collaborazione e con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica.

Ieri, 2 maggio, l’iniziativa ha attraversato il pisano, partendo dalla Revet di Pontedera, passando per Calcinaia, Bientina, Castelfranco di Sotto, Altopascio, Montecarlo, Porcari, per arrivare a Capannori, in provincia di Lucca.
Il sindaco di Castelfranco, Gabriele Toti, si è unito alla corsa insieme al divulgatore ambientale Roberto Cavallo, amministratore delegato della Società Cooperativa ERICA (da oltre 25 anni leader della comunicazione ambientale), e alla campionessa di corsa Giulia Vinco, raggiungendoli a Orentano.
Arrivati a Villa Campanile, gli organizzatori di Keep Clean and Run hanno incontrato gli assessori Ilaria Duranti (alla Scuola) e Federico Grossi (all’Ambiente), insieme ad una classe terza della scuola secondaria di primo grado di Orentano dell’istituto comprensivo Leonardo Da Vinci.

Il luogo dell’appuntamento non è stato scelto a caso: in Piazza Pertini a Villa Campanile è presente un'area giochi fatta in plastica riciclata Plasmix proveniente da raccolta differenziata della plastica in Toscana e lavorata da Revet Pontedera, un esempio importante dell'importanza di fare corretta raccolta rifiuti e di come un rifiuto possa diventare un nuovo prodotto.
L’incontro, oltre a far conoscere questa interessante iniziativa e scoprire che cos’è il plogging, ha coinvolto i ragazzi in prima persona: sono stati dotati di guanti e sacchi per fare sul luogo una mini raccolta di rifiuti abbandonati.

“È davvero una bellissima iniziativa che unisce l’amore per l’ambiente, lo sport e la cura dei luoghi che ci ospitano - commentano il sindaco e l’assessore Grossi  - grazie a questa corsa a tappe molte persone, più e meno giovani, possono capire come ognuno di noi può impegnarsi con due gesti semplici e allo stesso tempo rivoluzionari per combattere l’abbandono dei rifiuti e l’inquinamento ambientale. Un problema che purtroppo a Castelfranco conosciamo fin troppo bene”.
“L’energia e la voglia di rimboccarsi le maniche dei giovani non deve stupirci. Le nuove generazioni sentono molto vicine le tematiche ambientali ed è attraverso loro che dobbiamo alzare il volume della battaglia per difendere il pianeta - ha aggiunto l'assessore Ilaria Duranti - un grazie all’istituto, alle insegnanti e alla classe che hanno partecipato con entusiasmo”.


 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Keep Clean and Run' fa tappa a Castelfranco di Sotto nel nome del rispetto per l'ambiente

PisaToday è in caricamento