Venerdì, 24 Settembre 2021
life Cascina

Cascina: lotta alle polveri sottili

L'amministrazione comunale invita i cittadini a seguire alcune norme per limitare l'emissione delle PM10 nell'aria. Tra le disposizioni ridurre l'accensione del riscaldamento e limitare il più possibile l'utilizzo dei mezzi di trasporto privati

Dopo l'allarme 'polveri sottili' che ha riguardato varie città italiane, il Comune di Cascina è corso ai ripari e ha emesso un avviso in cui invita tutta la cittadinanza a seguire comportamenti virtuosi per ridurre le emissioni di PM10. Dallo scorso dicembre infatti la Regione Toscana ha inserito il Comune cascinese nell'area di superamento del Comprensorio del Cuoio. In quest'area, la stazione di riferimento che registra le concentrazione di PM10 nell'aria è la centralina posta nel Comune di Santa Croce sull'Arno.

Poiché una delle fonti di PM10 sono i processi di combustione per il riscaldamento degli edifici e il traffico veicolare, l'amministrazione comunale invita i cittadini a: ridurre il periodo di funzionamento degli impianti di riscaldamento a 10 ore giornaliere e la temperatura negli ambienti a 19 gradi (con esclusione di ospedali, cliniche, case di cura, asili, scuole); limitare l'utilizzo dei mezzi di trasporto privati, privilegiando piuttosto l'uso dei mezzi pubblici o di mezzi a basso impatto ambientale, alimentati a elettricità o a gas; limitare il più possibile l'accensione di fuochi all'aperto e gli abbruciamenti di sfalci, potature, residui vegetali o altro; limitare l'uso di legna in caminetti o stufe.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: lotta alle polveri sottili

PisaToday è in caricamento