Mercoledì, 23 Giugno 2021
life

Rifiuti: a febbraio il 'porta a porta' arriva nei quartieri di Pisa Est

Ciclo d’incontri pubblici nei quartieri per presentare la nuova modalità di raccolta differenziata e raccogliere dubbi e domande dei cittadini. Obiettivo: arrivare al 65% di rifiuti mandati al riciclo entro il 2016

"Come fare per evitare che gli animali saccheggino i bidoncini dell’organico? Lasciateli con il manico 'antirandagismo' piegato in avanti, vedrete che gli risulterà parecchio più complicato riuscire a rovesciarlo". E poi: "Vivete in una famiglia numerosa? Fatecelo sapere: piuttosto che lasciare i sacchini fuori dal contenitore, nel caso davvero facilmente aggredibili dai randagi, preferiamo darvi un raccoglitore in più". E ancora: "La tessere a punti che danno diritto a sconti per chi conferisce i rifiuti nelle stazioni ecologiche non solo prosegue, ma da quest’anno non ci saranno più classifiche, ma tutti avranno una riduzione, in ragione della quantità e tipologia di rifiuti conferiti". Sono solo alcune delle risposte fornite dal presidente della Geofor Paolo Marconcini e dal responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune di Pisa Marco Redini ai tanti cittadini di Coltano che ieri sera (martedi 9 dicembre) hanno preso parte all’assemblea pubblica dedicata al 'porta a porta', ossia alla nuova modalità di svolgimento della raccolta differenziata scelta dall’amministrazione comunale per centrare l’obiettivo del 65% di rifiuti mandati al riciclo entro il 2016, pena il pagamento di una salata ecotassa. Il 'porta a porta', dopo la sperimentazione avviata nel giugno scorso a Montacchiello e Ospedaletto, da febbraio sarà introdotto anche in tutti i quartieri di Pisa Est, ossia Coltano appunto, ma anche Sant’Ermete, Oratoio, Putignano e Riglione e, successivamente, in tutto il resto della città, ad eccezione del centro storico e del Litorale dove, invece, saranno utilizzati i cassonetti interrati: in autunno sarà la volta di Cisanello e Pisanova e nel 2016 di tutti gli altri quartieri.

Da qui, quindi, il ciclo d’incontri pubblici voluto da Geofor e Comune, per presentare ai cittadini dei quartieri in cui è imminente l’avvio della nuova modalità di raccolta dei rifiuti. Ieri quello di Coltano, domani sera (giovedi 11) quello di Sant’Ermete (Circolo Arci di via di Putignano, 306), venerdi 12 ad Oratoio (Circolo Geminiani, via di Oratoio, 10), martedi 16 a Putignano (Circolo Arci di via XXV Aprile, 17) e il 16 gennaio a Riglione (Centro socio-culturale di Piazza della Fornace). Tutti gli incontri cominceranno alle 21.

Nei prossimi giorni comincerà anche la distribuzione a tutte le famiglie del materiale per fare la raccolta differenziata 'porta a porta', ossia bidoncino marrone per l'organico, munito di mastello piccolo per utilizzo fra le mura domestiche (ad esempio in cucina), quello blu per il multimateriale leggero, ossia imballi e contenitori di plastica, tetrapak, lattine e altri barattoli in metallo, il grigio, interamente dedicato ai rifiuti indifferenziati e, infine, i sacconi gialli per la carta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: a febbraio il 'porta a porta' arriva nei quartieri di Pisa Est

PisaToday è in caricamento