life Pontedera

Pontedera: via al progetto di cohousing

Raggiunto il numero minimo di adesioni per l'acquisto del terreno e l'avvio delle pratiche per i permessi a costruire. Si tratta di abitazioni in legno, il più possibile autosufficienti, con spazi di servizio condivisi e il massimo risparmio energetico

Stile di vita più sostenibile, all'interno di una comunità vissuta insieme, eterogenea e intergenerazionale. E' il cohousing, progetto che sbarca anche a Pontedera che prevede la realizzazione di 10 abitazioni private su un terreno in collina nei pressi di Pontedera, comprendente una parte di bosco ed una parte da destinare all'agricoltura, per un totale di circa 2 ettari e mezzo.

Autoproduzione e risparmio energetico sono gli obiettivi. Aspetto caratterizzate è la presenza di spazi comuni, come una sala polivalente con cucina a norma, una falegnameria e rimessa attrezzi, un' area giochi per bambini. Il tutto sarà progettato e realizzato secondo principi e tecnologie fortemente ecologiche, miranti alla massima autosufficienza possibile. Gli edifici stessi saranno costruiti in bioedilizia, legno, perseguendo la finalità e la logica del massimo risparmio energetico e idrico.

E' stato raggiunto il numero minimo di nuclei familiari necessari a dar vita al progetto, per questo stanno procedento le pratiche per l'acquisto del terreno e l'avvio delle procedure per il conseguimento del permesso a costruire. Il gruppo, attualmente composto da 6 famiglie, può ancora accoglierne 4. Il gruppo Cohousing Pontedera promuove un incontro pubblico per presentare il progetto e cercare nuovi interessati per venerdì 4 dicembre alle ore 21 presso il Centro Poliedro a Pontedera in Piazza Berlinguer. Questo il loro sito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: via al progetto di cohousing

PisaToday è in caricamento