Venerdì, 24 Settembre 2021
life Calcinaia

Rifiuti a Calcinaia: con la tariffazione puntuale costi più bassi per i cittadini

L'amministrazione comunale e Geofor hanno diffuso i dati della sperimentazione: il 79,41% dei cittadini pagherà meno in bolletta, il restante 20,59% di più

A Calcinaia è in corso dall'aprile scorso la sperimentazione della tariffazione puntuale della raccolta rifiuti ed in un incontro pubblico con Geofor e l'amministrazione ha parlato di "dati davvero eclatanti, che avvicinano il nostro Comune a quelli più virtuosi, dal punto di vista della raccolta dei rifiuti, di tutta Italia. E non è solo una questione di prestigio, visto che proprio stando a questi dati, l’80% dei calcinaioli e dei fornacettesi avrà bollette più leggere rispetto all’attuale".

Erano presenti il vicepresidente di Geofor Oscar Galli, il Direttore dell’azienda Roberto Silvestri, Valentina Pinori in rappresentanza del consiglio direttivo, il sindaco del Comune di Calcinaia Lucia Ciampi e l’assessore all’ambiente Cristiano Alderigi.

Dopo l'introduzione del sindaco ("Nel 2011 siamo partiti con la raccolta porta a porta e dal 2009 ad oggi la nostra percentuale di differenziata è salita dal 33% all’80%") è Silvestri ad affrontare il tema centrale della questione: "Il primo obiettivo che ci siamo posti è stato quello dell’equità più volte sollevato da cittadini e aziende. Da questo punto di vista i risultati sono sconvolgenti: solo il 6% della popolazione di Calcinaia paga realmente per i rifiuti che produce. Il che ci fa capire come sia iniquo il sistema di pagamento adottato finora. Con la tariffazione puntuale circa il 70% del totale della bolletta è la parte variabile ovvero quella soggetta ai conferimenti di indifferenziato effettuati, mentre il restante 30% sono i costi fissi del servizio. Ebbene con queste specifiche abbiamo appurato che il 79,41% dei cittadini pagheranno meno di quanto pagano attualmente, mentre il 20,59% pagherà una somma superiore all’attuale".

TAG. Il tag definisce univocamente l’intestatario del mastello e attribuisce a questa persona i suoi personali dati catastali. Al momento della taggatura le utenze sono passate da 6015 a 6187, sono così emersi aziende e privati cittadini che finora, pur usufruendo del servizio, non ne corrispondevano il rispettivo costo.

CALO RIFIUTI. I rifiuti indifferenziati nel periodo della sperimentazione sono calati di 176,4 tonnellate rispetto al 2015, vale a dire di un sostanzioso -22,61%. E’ bene ricordare che il costo di smaltimento dei rifiuti indifferenziati è quello più oneroso, circa 200 euro per tonnellata. Aumentati per corrispettivo gli altri rifiuti: carta e cartone +3%, multimateriale +2,7%, vetro +5,33%, altri rifiuti +6,98%. Si sono ridotti anche i rifiuti di cucine e mense di un -4,32% e soprattutto quelli di sfalci e potature del -10,67%.

In totale quindi i rifiuti complessivi del Comune di Calcinaia sono diminuiti del -6,93% e questo è uno dei dati più indicativi che fa capire come la popolazione e le aziende che operano sul nostro territorio siano più attente a produrre meno rifiuti.

Altro dato emblematico la produzione pro capite dei rifiuti a quadrimestre. Gli abitanti di Calcinaia producono 82,89 Kg di rifiuto pro capite ogni 4 mesi, circa il 35,84% in meno rispetto allo stesso periodo del 2015. Una differenza abissale che fa la differenza e permette a circa l’80% dei cittadini un risparmio evidente in bolletta.

OPERATIVITA'. A partire dall'1 Gennaio 2017 la tariffazione puntuale non sarà più sperimentale, ma reale. Ogni utente pagherà in base al rifiuto che produce: arriveranno tre bollettini che prenderanno in considerazione il quadrimestre di riferimento. Per cui il primo arriverà a maggio a consuntivo del periodo gennaio-aprile, il secondo a settembre a consuntivo del periodo maggio-agosto, il terzo a gennaio a consuntivo del periodo settembre-dicembre.

Il ritiro dei mastelli è automatizzato ed intelligente, riconosce ad esempio se un mastello è stato rubato (basta che il proprietario abbia denunciato lo smarrimento o il furto) o se è stato posizionato troppo lontano dall’abitazione che deve servire.

RISPARMI. Il Comune di Calcinaia beneficerà di una riduzione di spesa 103.897 euro per effetto della sperimentazione della tariffazione puntuale, ma l'importante per l'assessore Alderigi sono alcuni concetti: "Escogitiamo nuovi tipi di tariffazione e raccolta per rendere tutti più responsabili delle proprie azioni. Differenziando si può dare avvio al ciclo virtuoso del riciclo e del riutilizzo delle risorse. Ridurre il più possibile la produzione di rifiuti significa salvaguardare l’ambiente che ci circonda, guardare al futuro del nostro pianeta e dei nostri figli. E’ bene che ogni cittadino abbia poi inoltre la consapevolezza che pagherà per quello che inquinerà, per cui si introduce finalmente un concetto di equità".

APP. Geofor ha preparato e sarà lanciata un'applicazione per smartphone che permetterà gestione e verifica della propria posizione. Oltre a sapere esattamente dove va conferito effettivamente ogni rifiuto si potrà accedere anche al proprio profilo utente monitorare i propri conferimenti di indifferenziato e le proprie bollette, tutto in un’ottica di maggiore trasparenza e chiarezza. Sulla App sarà ovviamente caricato anche il calendario di raccolta che ogni giorno ci ricorderà quale mastello lasciare fuori dalla porta o cosa si può conferire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti a Calcinaia: con la tariffazione puntuale costi più bassi per i cittadini

PisaToday è in caricamento