Mercoledì, 20 Ottobre 2021
life

Maratona di Pisa: 'Tyre Lady' e il suo pneumatico in gara per l'ambiente

L'obiettivo è quello di sensibilizzare sullo spreco delle risorse e sull'eccessiva produzione di spazzatura

Sicuramente una partecipante d'eccezione alla Maratona di Pisa in programma domenica 18 dicembre. Tra i concorrenti in gara infatti ci sarà anche lei, la 'Signora Pneumatico'. Nata a Singapore, ma londinese d'adozione, ‘Tyre Lady’, questo il suo soprannome, nel 2006 ha partecipato alla sua prima Maratona a Singapore trascinando uno pneumatico di 10 chili chiamato Camaleonte per ben 42 chilometri.

Nonostante il suo nome non figuri negli elenchi delle top runner, la 'Signora Pneumatico' è un personaggio di primo piano nel settore del podismo mondiale. Giunta alla ribalta del grande pubblico italiano il 10 aprile 2016 quando, in occasione della Maratona di Roma, corse i 42 chilometri trascinando Medi, uno pneumatico di 8 chili per sensibilizzare le persone sul problema dello spreco delle risorse e sull'eccessiva produzione di spazzatura, Tyre Lady domenica 18 dicembre prossimo tornerà a calcare le strade italiane prendendo parte alla diciottesima edizione della maratona pisana, la 42 chilometri della Città della Torre Pendente, una delle più apprezzate e partecipate del panorama podistico nostrano.
Il Camaleonte, lo pneumatico di 10 chili trasportato da 'Tyre Lady', rappresenta, dunque, “il fardello che ogni uomo è costretto a portare sulle proprie spalle”, risultato di una società consumistica per nulla attenta alla natura, all'ambiente ed alle conseguenze delle proprie azioni. Per questo motivo l'atleta è divenuta un vero e proprio simbolo: se, infatti, “una donna riesce a trascinare per 42 chilometri uno pneumatico di 8 – 10 chili, qualunque altra prova potrà essere affrontata e portata a termine”.

Così, dopo aver chiesto, ed ottenuto, di poter partire mezz’ora prima dello start ufficiale della gara per avere la certezza di completare la Maratona al massimo in sette ore, 'Tyre Lady' ha confermato la propria presenza a Pisa che rappresenterà l'ennesima tappa di avvicinamento a quello che è il suo obiettivo: completare 100 maratone entro il 2020, data simbolo del progetto europeo Life 2014 – 2020 a favore del clima.
Un motivo in più, quindi, per partecipare alla Maratona di Pisa 2016 e sentirsi, a propria volta, parte integrante di questo bel progetto di sensibilizzazione ambientale. Perché, correre domenica 18 dicembre, sarà un po' come condividere il viaggio catartico di 'Tyre Lady', aiutandola a trascinare per 42 km quel pesante fardello fin oltre il traguardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratona di Pisa: 'Tyre Lady' e il suo pneumatico in gara per l'ambiente

PisaToday è in caricamento