mobilità

Bimbimbici 2017: mille biciclette hanno colorato il centro storico

La manifestazione ha l'obiettivo di chiedere una Pisa più sicura, a misura di bambino, favorendo l'uso della bicicletta

Un mare di biciclette ha colorato il centro storico di Pisa domenica 14 maggio, così come in altre 200 città italiane che hanno ospitato Bimbimbici, l’appuntamento di primavera per chiedere a gran voce 'strade sicure per i bambini a partire dai percorsi casa-scuola e aria più pulita!'. Bimbimbici è un’iniziativa FIAB giunta alla sua 18esima edizione. Dalle 9.30 in piazza XX Settembre i piccoli partecipanti sono stati intrattenuti dagli animatori Uisp e Fiab con giochi e messa a punto delle bici. Intanto, sotto le Logge di Banchi, la banda giovanile della Filarmonica municipale Puccini di Sant'Anna di Cascina allietava con le sue allegre musiche i presenti.      
Alla biciclettata hanno partecipato circa mille persone, tra piccoli e grandi: per circa un’ora e mezzo, il corteo, vivace e colorato, ha sfilato per i lungarni, per poi piegare verso la stazione e risalire lungo via Crispi, ponte Solferino e il quartiere di S. Maria, sfiorando piazza dei Miracoli e dirigendosi a Porta a Lucca e via del Brennero. Da lì, lo sciame di biciclette ha invaso il nuovo percorso verde lungo le mura, è entrato in S. Francesco e ha raggiunto di nuovo i lungarni e il punto di partenza. A scortarlo, come sempre, i vigili urbani e i volontari Fiab. 

"Bimbimbici parte da una forte motivazione che è quella di una Pisa sicura, solidale, accogliente, dove i bambini si possano muovere in autonomia - sottolineano da Fiab Pisa - la città a misura di bambino è a misura di tutti: pensare a percorsi sicuri casa-scuola vuol dire innanzitutto allontanare le auto dalle scuole, vuol dire rispetto delle regole della circolazione senza tolleranze per la sosta sui marciapiedi e/o sulle piste ciclabili, vuol dire rendere più sostenibile l’uso della città. Andare in bicicletta porta benefici non solo per l’ambiente e la convivenza civile, ma anche per la salute mentale e fisica di grandi e piccini, come dimostrano diversi studi scientifici". 

"Negli ultimi anni, grazie all'ottimo lavoro dell'Ufficio Bici di Pisamo, il Comune di Pisa - proseguono da Fiab - è riuscito a ottenere importanti finanziamenti regionali che hanno permesso di realizzare pezzi nevralgici della rete ciclabile cittadina. Tuttavia ci sono ancora aspetti critici, come per esempio l'anello dei Lungarni e i ponti: qui il problema non è tanto quello di reperire risorse ma piuttosto quello di scegliere di dare spazio alle bici. Per fare un salto di qualità e dare un senso compiuto al lavoro sin qui fatto è necessaria una scelta politica chiara, speriamo quindi che questa manifestazione possa servire anche a favorirla. Quando si creano condizioni per pedalare in sicurezza le strade si riempiono di ciclisti (grandi e piccoli), se si continuano a privilegiare le auto il risultato sarà solo traffico e inquinamento. Ci auguriamo dunque che nella nostra città si possa presto pedalare in sicurezza tutti i giorni dell’anno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbimbici 2017: mille biciclette hanno colorato il centro storico

PisaToday è in caricamento