mobilità

Bicicletta, 350 ciclisti a Pisa: "Ciclopista tirrenica e collegamento ciclopedonale con Livorno sono priorità"

Nell'occasione dell'arrivo di numerosi cicloamatori, che dal Porto di Livorno raggiungeranno la città della Torre, la Fiab Pisa rilancia l'importanza del collegamento con la città labronica: "Milioni di turisti da tutto il mondo ce lo chiedono"

La nave da crociera MS FTI Berlin mercoledì 21 ottobre arriverà al porto di Livorno e porterà 350 ciclisti a Pisa. La tv bavarese seguirà il tour accompagnandolo con una troupe televisiva che realizzerà un documentario della durata di 30 minuti sul viaggio, e con un reporter per una trasmissione radiofonica in diretta sui programmi Bayern plus /Bayern 1.

Il filmato sulla bicicrociera e sulle destinazioni andrà in onda lunedì di Pasqua, 28 marzo 2016 alle ore 16.15, nel format turistico 'Fernweh' sul canale BR Bayerisches Fernsehen. La trasmissione Fernweh ha mediamente uno share di 700.000 telespettatori.

"L'evento - afferma Rosanna Betti di Fiab Pisa - è un’occasione molto preziosa per rilanciare la realizzazione della ciclovia tirrenica ed in particolare porre ancora una volta all’attenzione che se non verrà riaperto il passaggio a livello del Calambrone, chiuso ormai da due anni, rimarrà impossibile il collegamento ciclopedonale tra Pisa e Livorno".

"Si faccia in fretta con la realizzazione della ciclovia tirrenica. Si faccia in fretta a creare un collegamento ciclistico sicuro tra il porto della Toscana, Pisa ed il resto della regione. Milioni di turisti da tutto il mondo ce lo chiedono - conclude Betti - è un’opportunità per lo sviluppo economico e occupazionale della nostra regione che non ci possiamo permettere di perdere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bicicletta, 350 ciclisti a Pisa: "Ciclopista tirrenica e collegamento ciclopedonale con Livorno sono priorità"

PisaToday è in caricamento