Martedì, 15 Giugno 2021
mobilità

Mobilità casa-lavoro: "Con il carpooling il 40% in meno di veicoli sulle strade della città"

E' uno dei dati emersi dall'indagine '#MobilitandoPisa', promossa dal Comune e realizzata dal Cnr di Pisa. Domenica 9 ottobre il gruppo che ha curato la ricerca presenterà i risultati al teatro Verdi

(Immagine d'archivio)

Il 40% in meno di veicoli circolanti sulle strade della città con una riduzione di svariate tonnellate delle immissioni di Co2 nell'atmosfera. Potrebbe avere queste caratteristiche la mobilità cittadina del futuro secondo il gruppo di ricerca WiNeMA delll'Istituto di Informatica e Telematica del Cnr di Pisa che, dalla scorsa primavera, ha curato l'indagine #MobilitandoPisa, promossa dal Comune capoluogo insieme a diversi enti pubblici e di ricerca dell'area metropolitana pisana.

E' quanto emerso questa mattina, mercoledì 5 ottobre, a Palazzo Gambacorti durante la presentazione dell'Internet Festival 2016. Tra i vari eventi in programma ci sarà infatti anche l'appuntamento del 9 ottobre al Teatro Verdi dove a partire dalle ore 10 verranno presentati i risultati dell'indagine, basata sul monitoraggio degli spostamenti giornalieri di oltre 6000 dipendenti pubblici pisani. Questa mattina il ricercatore Federico Librino dell'IIT del CNR, ha però presentato in anteprima un’anticipazione.

"L'iniziativa ha avuto un discreto successo - ha detto Librino - al questionario hanno infatti partecipato circa 6200 persone e oltre la metà di loro si è resa disponibile per ulteriori indagini. A questi 6200 lavoratori abbiamo chiesto quali sono le loro abitudini riguardo gli spostamenti casa-lavoro, la loro propensione verso un cambio di abitudini ed eventuali incentivi che potrebbero motivarlo". Dal questionario sono emersi diversi aspetti interessanti. "Il primo - ha proseguito Librino - è la conferma di quanto potevamo già aspettarci: cioè che gli orari in cui le strade cittadine sono maggiormente congestionate sono quelli di andata e di rientro a lavoro: la mattina, dalle 7.30 alle 8.30, e la sera, dalle 17.30 alle 19".

"Sono però emerse altre indicazioni - ha continuato Librino - come per esempio che il 56% delle persone che hanno partecipato al sondaggio ha una flessibilità in entrata e in uscita da lavoro di 30 minuti, e il 38% di 40 o più minuti. Questo significa che sarebbe possibile spalmare il flusso del traffico. Abbiamo poi chiesto agli intervistati se sarebbero disponibili a raggiungere il luogo di lavoro attraverso il carpooling, cioè con l'utilizzo di una sola automobile da parte di un gruppo di persone che compiono abitualmente lo stesso tragitto: circa il 50% dei 6mila intervistati ha dato il proprio assenso".

Ma cosa accadrebbe se la metà dei lavoratori pisani dovesse recarsi a lavoro condividendo il mezzo di trasporto? "Ci sarebbe una riduzione di circa il 40% per quanto riguarda i veicoli circolanti sulle strade della città - ha spiegato Librino - e una riduzione simile in percentuale dei chilometri percorsi giornalmente. Questo significherebbe svariate tonnellate in meno Co2 immesso nell'atmosfera ogni anno".

I risultati del questionario saranno presentati domenica 9 ottobre a partire dalle 10 al Teatro Verdi. In quell'occasione l'assessore alla Mobilità del Comune di Pisa, Giuseppe Forte, presenterà anche il progetto 'Pisa Smart Mobility'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità casa-lavoro: "Con il carpooling il 40% in meno di veicoli sulle strade della città"

PisaToday è in caricamento