Case popolari a Pisa: tutte le informazioni

Qualche chiarimento sulle modalità di accesso alle graduatorie delle case popolari e i riferimenti utili per il Comune di Pisa

L'edilizia residenziale pubblica, meglio nota come edilizia popolare, è un'espressione con la quale vengono identificate tre tipi di operazioni di edilizie per offrire dei beni immobili abitativi in proprietà, in locazione o in superficie. Per poter ususfruire di una casa popolare è necessario partecipare ad un bando che permette l'assegnazione di un alloggio a prezzi particolarmente agevoli riguardo al canone.

Solo in presenza di determinati requisiti, difficioltà economica e così via, può essere ammesso l'accesso al servizio di una famiglia in quello che è un immobile di proprietà dello Stato.

Chi ha diritto?

Solo in presenza di un reddito basso (stabilito da Comune a Comune nell'apposito bando di assegnazione) può essere presentata la domanda di assegnazione. Portatori di handicap, genitori single con figli a carico, giovani coppie, cittadini senza fissa dimora. Sono alcune delle categorie che possono richiedere un alloggio.

Attenzione però: per poter ottenere il punteggio richiesto dal bando e usufruire così della casa popolare, è necessario non avere alcun diritto di proprietà su immobili, né tantomeno essere titolari di diritti reali di godimento come usufrutto, diritto di uso o abitazione su immobili o parti di essi.

Come fare domanda

Il richiedente deve essere in possesso dei requisiti previsti dalle norme (reddito, residenza, assenza di proprietà di immobili, ecc.). La domanda viene accolta solo partecipando al bando biennale e solo utilizzando i moduli specificatamente predisposti e consegnati dall'Ufficio Gestione del Patrimonio. che provvederà poi all'inserimento nelle graduatorie. Chi non rientra tra gli assegnatari resterà comunque in lista e potrà essere contattato successivamente.

A chi rivolgersi a Pisa

L'Ufficio per le Politiche della Casa del Comune di Pisa si occupa degli alloggi popolari. La dirigente è Susanna Caponi (email s.caponi@comune.pisa.it; telefono 050 910202); il funzionario responsabile è Elisabetta Suligoj (email: e.suligoj@comune.pisa.it; telefono 050 8669026).

Questi i riferimenti degli istruttori dell'ufficio:

- Tiziana Ratti email: t.ratti@comune.pisa.it; telefono: 050 8669016

- Alberto Madrigali email: a.madrigali@comune.pisa.it; telefono: 050 8669025

- Federica Gianfaldoni email: f.gianfaldoni@comune.pisa.it; telefono: 050 8669020

- Laura Rovina email: l.rovina@comune.pisa.it; telefono: 050 8669023

- Simona Tognetti email: s.tognetti@comune.pisa.it; telefono: 050 8669018

- Linda Ferretti email: l.ferretti@comune.pisa.it; telefono: 050 8669013

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento