I centri di accoglienza per senza fissa dimora a Pisa

Ecco un elenco di tutti i punti di riferimento per le persone prive di una dimora fissa

Dalle ultime stime redatte dalla Scoeità della Salute della Zona Pisana, i senza fissa dimora presenti nel territorio comunale sono circa 80. Il numero è leggermente più basso rispetto alle medie di questo periodo dell'anno poiché gli spostamenti continuano a risentire delle restrizioni imposte dalle norme anticontagio. Norme che hanno anche leggermente ridotto la disponibilità dei posti a disposizione di queste persone nei centri di accoglienza dislocati nel Comune.

I centri di accoglienza

Al momento il Centro di Accoglienza Progetto Homeless, la struttura della Società della Salute della zona pisana di via Conte Fazio, che ospita un asilo notturno e un centro diurno per i senza dimora, ha garantito 20 posti letto - anziché i 28 disponibili in pieno regime - per ottemperare alle norme di sicurezza socio-sanitaria.

La Società della Salute si è organizzata anche per fornire ulteriori posti letto, di cui 8 nella struttura dell’ex centro di accoglienza per cittadini immigrati in via Livornese e altri 4 al centro diurno per senza dimora 'Binariozero' presso la Stazione di San Rossore, per arrivare a un totale di 32 posti. E anche per garantire la fornitura dei pasti in tutte e tre le strutture. Gli accessi in orario diurno per doccia, colazione e lavatrice, sia al Centro di via Conte Fazio che a Binariozero, sono scaglionati e permessi solo a persone dotate del buono distribuito dall’Unità di strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento