Come attivare un prestito d'onore a Pisa

Progetti di finanziamento a micro imprese, sostegno agli studenti universitari, aiuti agli imprenditori: è il prestito d'onore. Vediamo insieme chi e come può richiederlo

Il prestito sociale d'onore vuole essere uno strumento per sostenere la creazione di nuove imprese, in particolare promuovendo progetti di autoimpiego che, per le loro caratteristiche, non potrebbero benficiare neanche di altre linee di finanziamento, in quanto proposti da soggetti che non dispongono di capacità di garanzia propria e non sono comunque in grado di far ricorso autonomamente al credito bancario ordinario. Ecco perché è nato il prestito d'onore, strumento adeguato a questo tipo di iniziative.

Come richiedere il prestito d'onore

Per accedere a questa misura occore essere in possesso dei seguenti requisiti: 

- la maggiore età e lo stato di disoccupazione alla data di presentazione della domanda, oltre che la residenza italiana alla data del 1 gennaio 2000 oppure da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda

- nel caso di microimprese e franchising, devono essere in possesso dei requisiti suddetti almeno la metà numerica dei soci in possesso di almeno la metà del capitale sociale o delle quote

- per gli studenti che vogliono accedere al prestito d’onore è necessario essere residenti in Italia, iscritti in una delle università italiane e in possesso dei requisiti di reddito e di merito stabiliti dalla legge 390/1991.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lavoratori autonomi, microimprese, e franchising il prestito d’onore è gestito da Invitalia Autoimpiego, che è l'Agenzia Nazionale per l'Attrazione degli Investimenti e dello Sviluppo d'Impresa. La domanda può essere presentata online, indicando le finalità della richiesta, compilando e inoltrando la domanda disponibile sul sito di Invitalia. Quando i prestiti d’onore sono erogati da altri soggetti, come ad esempio, la Regione Toscana, la domanda va inoltrata a questi ultimi enti secondo le modalità previste dal bando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento