Scuola, buoni servizio per gli asili non comunali: le informazioni utili

Arrivano dalla Regione Toscana i buoni servizio per la frequenza nelle scuole d’infanzia (3-6 anni) paritarie non comunali. Sarà possibile presentare la domanda entro il prossimo 26 novembre. Ecco come partecipare al bando per l'assegnazione

Il Comune di Pisa rende noto che la Regione Toscana, che eroga il corrispondente finanziamento, ha definito le regole con le quali le famiglie possono accedere ai buoni servizio per le scuole dell'infanzia. Seguendo quanto prescritto il Comune di Pisa ha pubblicato l’avviso pubblico per l’assegnazione di buoni servizio finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell’infanzia paritarie non comunali (3 – 6 anni).

I buoni servizio sono finalizzati alla riduzione del costo sostenuto dalle famiglie per la frequenza delle scuole, e sono commisurati all'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare, dei redditi riferiti all'anno 2012 non superiore a € 30.000,00.

Il bando regionale non è dunque  applicabile alle scuole paritarie comunali, dove, si ricorda, le famiglie non pagano nulla per il servizio (a parte la refezione) .
Il bando è rivolto agli alunni e alunne delle scuole dell’infanzia paritarie non comunali residenti in uno dei Comuni della Toscana.

“Grazie alla Regione Toscana, possiamo utilizzare un ulteriore strumento che ci consente di completare l’offerta della scuola d’infanzia per la nostra città - ha dichiarato l’assessore Marilù Chiofalo - il lavoro di programmazione fatto dal Comune di Pisa, comunicato ad inizio anno scolastico, si completa di questo ultimo tassello e da’ i risultati sperati anche a fronte del previsto aumento della richiesta del servizio. Con i buoni servizio possiamo ora dare risposta a coloro che frequentano scuole paritarie non comunali, che rappresentano un'altra tipologia di offerta nel sistema integrato di scuole dell'infanzia e contemporaneamente salvaguardare posti di lavoro a tempo indeterminato che sarebbero altrimenti a rischio”.

Il bando e la modulistica sono reperibili presso le segreterie delle scuole dell’infanzia paritarie private, nella sezione NOTIZIE del sito della Direzione Servizi Educativi Affari Sociali e presso l’Ufficio Benefici Scolastici Trasporto Scolastico in via del Carmine, 12.

Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 17:00 del 26 novembre 2013:

- a mano all’Ufficio Benefici Scolastici Trasporto Scolastico, via del Carmine,12 Pisa nei seguenti orari: Lunedì e  Venerdì 8:30 - 12:30 / Martedì e Giovedì 15:00 - 17:00

- Via PEC: comune.pisa@postacert.toscana.it

Per ogni altra informazione è possibile contattare l’Ufficio Benefici Scolastici Trasporto Scolastico, Via del Carmine, 12.
tel. 050 910718 – 050 910739
fax 050 910715/725
Orario di apertura: lunedì e venerdì dalle 8:30 alle 12:30, martedì e giovedì dalle15:00 alle 17:00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Concorso in Regione: 84 posti per assistente amministrativo

Torna su
PisaToday è in caricamento