L'imposta comunale sulla pubblicità: le tariffe

Vediamo insieme le tariffe da corrispondere a Sepi per l'affissione di pubblicità sul territorio del Comune di Pisa

L'Imposta Comunale sulla Pubblicità (I.C.P.) è l'imposta da versare al Comune nel cui territorio vengono diffusi messaggi pubblicitari, in forma visiva o acustica, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che siano da tali luoghi percepibili (artt. 1 e 5 del D. L.vo 507/93). L'imposta è dovuta da chi dispone a qualsiasi titolo del mezzo pubblicitario oppure da chi produce la merce o fornisce i servizi pubblicizzati (art. 6, D.L.vo. 507/93).

Pubblicità a Pisa

L'ente incaricato di incassare l'imposta nel Comune di Pisa è la Società delle Entrate di Pisa, sul cui sito è disponibile la modulistica da compilare per presentare la domanda di affissione della pubblicità. L'inoltro all'Ufficio delle dichiarazioni, una volta opportunamente compilati e sottoscritti la relativa modulistica, può essere curato attraverso i seguenti canali:

- con PEC del dichiarante all'indirizzo pubblicita.sepi.pisa@legalmail.it
- allo sportello durante gli orari di apertura
- per posta cartacea (meglio se raccomandata R/R)
- per fax allo 050 820850

In questi ultimi due casi allegare copia del documento di identità del dichiarante in corso di validità.

Queste sono le tariffe deliberate nel 2019 e valide anche nel 2020:

affissione imposta comunale pubblicità tariffe sepi pisa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento