menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

Almeno fino a Ferragosto (e anche oltre) l'anticiclone tropicale sarà dominante. Nella settimana successiva possibile una breve tregua sulle zone alpine e sul versante adriatico

Brutte notizie per chi non ama il caldo e le temperature bollenti: la "tempesta di afa" che sta imperversando sull’Italia (pur con qualche insidia) non ha affatto le ore contate. Secondo iLMeteo.it al contrario nei prossimi giorni andrà anche peggio a causa dell’avanzata dell’anticiclone tropicale che porterà le temperature vicine ai 40°C.

Meteo, sarà una settimana bollente

Nella settimana in corso il sole e il caldo la faranno dunque da padrone, anche se non mancherà qualche pioggia (anche sotto forma di acquazzone) sui settori alpini, localmente quelli prealpini e più isolatamente sulle medio/alte pianure settentrionali. Fino a martedì i temporali - scrive iLMeteo.it - potranno ancora colpire la Sicilia e gli Appennini meridionali fino e sconfinare localmente anche in Calabria. Per quanto riguarda le temperature però non ci sarà nessuna tregua con valori che potranno superare i 35-36°C in Toscana, in Sardegna, in Sicilia, sulla Puglia e su alcune zone della Pianura Padana (bolognese, ferrarese, mantovano). Ma anche sul resto d’Italia non si scherza, con temperature spesso oltre i 32°C. Un esempio? A Roma già oggi il termometro toccherà i 35° e nel corso della settimana si manterrà su valori analoghi.

Meteo, quando finirà il grande caldo? Cosa dicono le previsioni

Quando possiamo sperare di avere un po’ di refrigerio? In realtà, almeno nel brevissimo periodo, grosse novità in vista non se ne vedono. Secondo 3Bmeteo però a partire dalla settimana successiva a Ferragosto (dal 17 al 23), un incremento dell’instabilità meterologica è previsto sull’Europa centro-orientale dove inizierà i valori termici sono destinati ad abbassarsi. E sull’Italia? Non è ancora chiaro se gli effetti di questa circolazione depressionaria si faranno sentire anche sulla penisola. Gli esperti di 3Bmeteo ipotizzano che la circolazione di aria più fredda potrebbe interessare le zone alpine e medio-alto versante adriatico, mentre il resto della penisola resterebbe in balia del grande caldo. Vista la distanza temporale si tratta però di previsioni che necessitano di ulteriori conferme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento