Meteo, quando arriva la neve in pianura

La fase più propizia alle possibili nevicate fino a quote molto basse o addirittura in pianura al Nord è nella notte tra mercoledì 11 e le prime ore di giovedì 12 dicembre secondo iLMeteo.it

Il mese di novembre è stato caratterizzato da precipitazioni superiori alla media in molte zone, e l'avvio di dicembre è stato fino ad adesso piuttosto tranquillo, con prime rare gelate in pianura al Nord. Nei prossimi giorni il tempo comincia a mutare radicalmente.

Nei prossimi sette giorni vento, pioggia, temporali, neve, nubifragi e mareggiate colpiranno l'Italia da Nord a Sud. Il team del sito iLMeteo.it avvisa che oggi cominceranno ad affluire venti di Maestrale via via più forti sui bacini occidentali. Martedì il Maestrale verrà sostituito dalla Tramontana e dalla Bora che soffieranno impetuosa; piogge e temporali colpiranno l'Abruzzo e il Molise dove la neve scenderà fin sopra i 1000 metri. Altro maltempo interesserà il Sud con temporali e possibili grandinate. Al Nord invece vedremo un cielo sereno e terso come raramente si era visto nelle scorse settimane.

Meteo, vento e temporali: nuova perturbazione all'orizzonte

Il team del sito iLMeteo.it comunica che i venti settentrionali continueranno a soffiare anche mercoledì portando il bel tempo al Centro-Sud e alcuni temporali sul basso Tirreno (Calabria e Sicilia). Giovedì tornerà di nuovo il Maestrale ad accompagnare un debole fronte perturbato che farà fioccare fino in pianura su alcuni settori del Nordest. Attenzione infine a venerdì quando un'intensa perturbazione atlantica farà irruzione sull'Italia con venti forti o molto forti di Maestrale, Libeccio e Ponente. In questo contesto avremo mareggiate diffuse con onde alte fino a 6 metri su tutte le coste occidentali. Il maltempo si accanirà su Toscana, Umbria, Lazio e Campania con temporali, grandinate e nubifragi. Al Nord la neve potrà scendere fino in pianura (seppur debolmente) su Piemonte, Lombardia e alto Veneto, con fiocchi anche a Torino e Milano.

Neve in pianura: quando può arrivare

La fase più propizia alle possibili nevicate fino a quote molto basse o addirittura in pianura è nella notte tra mercoledì 11 e le prime ore di giovedì 12 dicembre secondo iLMeteo.it.

Mercoledì pomeriggio il fronte freddo si avvicinerà all'arco alpino e nel contempo si andrà a formare un veloce vortice di bassa pressione sull'alto Tirreno che comincerà a richiamare aria fredda dai quadranti nord-orientali. Nel corso della sera nevicate a bassa quota potranno imbiancare il Piemonte e l'Arco alpino centro-occidentale. Nel corso della notte successiva ecco che le precipitazioni si sposteranno verso il Nordest concentrando i loro effetti sulla bassa Lombardia, l'Emilia Romagna e parte del Triveneto. Sarà in questo frangente che la neve potrebbe cadere localmente fino in pianura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo: dal 20 gennaio la possibile svolta fredda

  • Si dà fuoco dopo la notifica di sfratto: morto 41enne

  • Ikea ritira dal mercato un bicchiere da viaggio: può contenere sostanze tossiche

  • Calendario 'Miss Nonna 2020': tra le protagoniste anche una signora di Bientina

  • Commercio: nuova apertura in piazza delle Vettovaglie

  • Donna scomparsa da Santa Maria a Monte: ricerche in corso

Torna su
PisaToday è in caricamento