Giovedì, 24 Giugno 2021
Partner

Apri un nuovo locale? Ecco cosa ti serve!

Un buon fornitore è il primo passo per un’attività eccellente.

Se hai deciso di aprire un locale, un bar, un pub, un ristorante o una semplice caffetteria aziendale con due tavoli e una macchinetta del caffè questo è ciò che ti serve:


– uno spazio adeguato.
La normativa italiana è piena di cavilli e il regolamento edilizio varia da comune a comune: prima di scegliere il locale dove voler aprire la tua attività è bene effettuare una serie di sopralluoghi con i tecnici e gli esperti del settore, per assicurarsi che il posto che ti piace sia quello giusto per il tuo nuovo progetto.

– un buon progettista.
Non importa se pensi di non dover fare dei lavori perché, a meno che non tu non stia ereditando un’attività già avviata, quello di cui avrai bisogno sarà avere accanto una figura che ti aiuti a creare la giusta sinergia tra il tuo gusto e le questioni tecniche.

– un buon commercialista.
Anche solo per analizzare i costi di apertura bisogna affidarsi a un esperto del settore che valuti la giusta formula societaria e possa stilare un elenco delle spese che dovrai sostenere, una figura professionale che dovrà studiare quali saranno le previsioni di spesa per le utenze, i contributi previdenziali, i costi del personale e le spese fisse tipiche di una attività commerciale. Sarà poi la stessa che ti assisterà nell’apertura della partita iva e nella gestione amministrativa della nuova attività.

– tanta pazienza.
In Italia la burocrazia è spesso un dedalo di informazioni confuse in cui orientarsi. Per aprire un locale servono la licenza per la somministrazione di alimenti e bevande e i permessi della ASL. Per ottenerli bisogna armarsi di atteggiamento zen, rimboccarsi le maniche e seguire passo passo le indicazioni dei vari uffici di competenza. 

– attenzione e professionalità.
Una volta scelto il locale, effettuate le svariate valutazioni, ottenuto i permessi e aver scelto il concept del vostro nuovo locale arriva il momento di scegliere cosa offrire ai clienti. 
Che siano onnivori, vegetariani, vegani, cadutisti, celiaci o intenditori di liquori non puoi esimerti dallo scegliere i tuoi fornitori con attenzione. 


La qualità dei tuoi ingredienti sarà quello che durante i difficili anni di avviamento porterà alla fidelizzazione della clientela. Ci sono moltissimi altri posti dove poter andare e la concorrenza è spietata, quindi è sempre bene preoccuparsi e occuparsi con professionalità di ciò che si somministra. Nessuno torna a sedersi in un locale dove non si sia trovato bene e non abbia consumato qualcosa di suo gradimento. 

Per questo i Cash&Carry ZONA possono aiutarti. Operano nel commercio all’ingrosso di prodotti alimentari (e no-food!) riservati ai professionisti del settore horecaHOtel, REstaurant, CAfè – e del settore retail e offrono un servizio di consulenze e consegne a domicilio. 
Con una formula commerciale fondata sull’equilibrio tra la qualità delle materie prime, i servizi per gli acquisti veloci e la consulenza personalizzata, ZONA offre l’opportunità di scegliere un fornitore affidabile, rapido e vicino per chi aprirà l’attività in Toscana, Liguria o in Sardegna, garantendo un mondo di servizi professionali di alto profilo e fornendo solidi punti di riferimento in ogni fase dell’acquisto, primo fra tutti la certezza di avere accesso al miglior rapporto tra qualità e convenienza, la tracciabilità delle filiere controllate e la selezione di prodotti territoriali.
 

Il 25 settembre aprirà a PISA, per l’esattezza in via de Ruggiero a Cisanello, il loro nuovo punto vendita cash&carry ZONA.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apri un nuovo locale? Ecco cosa ti serve!

PisaToday è in caricamento