COVID e B2B: come gestire al meglio la consegna merci ai propri clienti

Con le attività commerciali chiuse, gestire al meglio le spedizioni è un servizio sempre più apprezzato

L'emergenza COVID ha decisamente rivoluzionato le dinamiche esistenti nei rapporti B2B, quelli tra  commercianti e aziende, per intenderci. Con uffici e attività commerciali forzatamente chiusi, tutto va gestito a distanza. Chi ha messo in atto misure di smartworking ha dovuto fare di necessità virtù, rispolverando vecchi sistemi come le vendite telefoniche, o sfruttando le nuove possibilità offerte dalla tecnologia, come le videochiamate o l'e-commerce.

Ad accrescere il disagio, si è aggiunta l'impossibilità per i clienti di ritirare la merce ordinata o, per il commerciante, di consegnarla personalmente. Questo ha spinto le attività commerciali a servirsi sempre più spesso di corrieri che, potendo circolare ancora liberamente, danno la possibilità di spedire la merce a domicilio, soddisfacendo il cliente nei tempi previsti.

Anche le attività commerciali presenti nelle aree di Pisa, Livorno e relative province, ovviamente, hanno incontrato tali difficoltà, trovando però un efficace ed efficiente sostegno proprio in un corriere, GLS Corriere Espresso, che garantisce la logistica e l'attività di consegna merce sul terrritorio in questione, rimanendo comunque operativo su tutto il territorio nazionale e internazionale, nei limiti concessi dalle regole attuali.

Sono diversi i servizi, offerti da GLS, che durante questa emergenza possono tornare particolarmente utili alle aziende, a cominciare dal FoodService, un servizio dedicato al trasporto di merce alimentare non deperibile e trasportabile a temperatura ambiente. Il trasporto viene effettuato secondo la metodologia HACCP, che garantisce un livello più elevato di sicurezza igienica dei prodotti trasportati, grazie al rispetto delle normative igienico sanitarie, ai controlli periodici sulla pulizia dei mezzi e delle aree magazzino e all'adozione di misure atte ad assicurare la salubrità degli alimenti.

Il Servizio di Logistica e Consegna di GLS permette, invece, di servirsi di GLS come unico fornitore per Logistica, Trasporto e Assistenza, così da poter gestire fisicamente il proprio business da casa o dall'ufficio senza alcuna fatica in tutte le fasi e a 360°, dal ricevimento merci, al confezionamento, dalla preparazione ordini, fino al trasporto e alla consegna finale.

Altro servizio molto apprezzato dai clienti per la sua semplicità d'utilizzo è Sell&Send, che si avvale di un'interfaccia chiara e accessibile anche da smartphone in qualsiasi momento, e che permette di collegare il proprio negozio online con l'ampia gamma di servizi che GLS offre per le spedizioni.

Sell&Send consente lo scarico automatico degli ordini nel momento stesso in cui li si riceve, l'aggiornamento dei propri marketplace con i dati della spedizione, la possibilità di creare spedizioni e stampare etichette con 3 semplici click, l'invio di notifiche personalizzate ai propri clienti e il monitoraggio delle proprie spedizioni con l'ausilio di alert automatici e un pannello di controllo intuitivo. Insomma, un aiuto decisivo in tutta la gestione del proprio e-commerce con un risultato che si può riassumere così: sforzi di gestione ridotti al minimo e soddisfazione massima del cliente.

E-commerce e logistica, dunque. Le soluzioni per mandare avanti la propria attività senza deludere i clienti, come visto, ci sono. L'importante è affidarsi a chi, come GLS, conosce il territorio di competenza e ha deciso di fare del sostegno alle attività commerciali attualmente in difficoltà un punto fermo, creando servizi ad hoc che ben si adattano alle esigenze particolari delle aziende in questo momento di crisi.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

  • Coronavirus in Toscana: 156 casi in più, 32 a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento