Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Partner

Porte aperte e collezioni d’arte: la banca che non conosci

Le banche aprono le proprie porte per un giorno nel segno di arte e cultura

Quante volte, passeggiando per le vie delle nostre città, il nostro sguardo è caduto su magnifici palazzi signorili o affascinanti edifici avveniristici. Tocca poi alla fantasia portarci fin dentro le loro stanze, immaginandone gli affreschi mozzafiato, i ricchi arazzi, i quadri eleganti, le statue di marmo e tutto un mondo di bellezze racchiuso oltre le mura visibili.

E tuttavia, il piacere acceso da questo fantasticare, viene subito soffocato dall’impossibilità di varcare la soglia di questi edifici che spesso ospitano uffici per aziende.

Da fronte alla bellezza intuita, fiutata, ma purtroppo segreta e inaccessibile, non possiamo che provare una certa amarezza.

Bene, per un giorno, le cose sono destinate a cambiare: sabato 5 ottobre è in arrivo la XVII edizione di “Invito a Palazzo”, iniziativa promossa a livello nazionale dall’Associazione Bancaria Italiana in collaborazione con l’ACRI e patrocinata da UNESCO Italia, Ministero per i Beni e le attività Culturali, Presidenza della Repubblica e avente come Media Partner RAI e TGR: gli edifici delle banche con particolare valore architettonico aprono le proprie porte al pubblico!

Un’occasione imperdibile per visitare e vedere finalmente questi spazi più volte ricostruiti con la fantasia e che quotidianamente non sarebbero accessibili, in quanto sede di lavoro. Tra gli aderenti a questa iniziativa c'è anche Banca di Pisa e Fornacette, che aprirà alle visite del pubblico la sua straordinaria collezione di grandi artisti contemporanei della Sede Direzionale di Via Tosco Romagnola 93 a Fornacette. Questa adesione d’altronde non può certo stupire. Il rapporto tra arte e Banca di Pisa e Fornacette è infatti ben collaudato e duraturo: dal 2007 la Banca ha avviato un progetto con l'obiettivo di creare una collezione d’arte contemporanea all'interno delle proprie sedi. L'apertura delle porte della propria Sede Direzionale, quindi, si inscrive in una politica culturale di ampio respiro che la Banca porta avanti da oltre un decennio, acquistando le opere di giovani artisti emergenti e proponendosi come soggetto attivo di promozione e valorizzazione del nostro patrimonio artistico.

Banca di Pisa e Fornacette vi aspetta quindi il 5 ottobre per farvi conoscere la propria Sala Direzionale a Fornacette: grazie al progetto alternanza scuola-lavoro "Guida per un giorno", sarà possibile contemplare la collezione d'arte in compagnia dagli studenti del Liceo Artistico Russoli di Pisa e Cascina, che faranno da guide ai visitatori.

Dopo le visite, con ingresso gratuito, all'interno della sala espositiva sarà previsto un piccolo aperitivo cullati dalla musica dal vivo di Valentina Bagni.

Invito-2

" Segno grafico IAP 2019 di Ariele Giari - Accademia di Belle Arti di Carrara "
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porte aperte e collezioni d’arte: la banca che non conosci

PisaToday è in caricamento