Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Via Cammeo Carlo Salomone

Carabinieri aggrediti dai venditori abusivi: "Servono risposte concrete"

La solidarietà della Polizia e delle forze politiche al Carabiniere aggredito martedì, a pochi passi da piazza dei Miracoli, durante un controllo contro l'abusivismo commerciale

Continua a far discutere l'aggressione ai Carabinieri da parte di un gruppo di venditori abusivi avvenuta martedì 5 giugno in via Cammeo, a due passi da Piazza dei Miracoli, durante un controllo delle forze dell'ordine contro la vendita di merce contraffata.

"Quello accaduto - scrive in una nota Luca Collecchi, segretario provinciale del Sap (Sindacato autonomo di Polizia) - non è che l’ultimo caso di aggressioni verso le Forze dell’Ordine. L’ultimo episodio che riguarda i Carabinieri, a cui va la nostra piena solidarietà e vicinanza, è un fatto gravissimo che non può essere ignorato o sottovalutato ed ha bisogno di risposte concrete da parte della politica e delle istituzioni. In Italia solo scorso anno circa 6mila agenti sono finiti all’ospedale a causa di aggressioni, il tutto nella piena indifferenza del sistema".

Sul versante politico ad esprimere solidarietà nei confronti del militare ferito è il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. "L'augurio è quello di una pronta guarigione. Inoltre vorrei esprimere al militare ed al comando regionale il mio ringraziamento, a nome di tutta la Giunta, per l'opera svolta quotidianamente per garantire la sicurezza e la legalità per i cittadini e per il Paese". 

Sulla stessa linea anche il consigliere regionale del Pd, Andrea Pieroni. "Il video pubblicato non lascia spazi all'interpretazione. Il fatto è inaccettabile e da condannare. Chi se ne è reso responsabile dovrà renderne conto alla giustizia. Rinnovo la mia vicinanza ed il mio apprezzamento alle donne ed agli uomini dell'Arma che, a rischio della propria incolumità, quotidianamente operano per il rispetto della legalità e per garantire la convivenza civile. Uno sforzo ulteriore va posto a monte, nell'azione di contrasto alle organizzazioni ed alle centrali che producono, distribuiscono ed organizzano il mercato dei prodotti contraffatti, arricchendosi spesso alle spalle di poveri disperati".

Forza Italia chiede invece "l'immediato rimpatrio dell'immigrato senegalese che ha aggredito il Carabiniere. Non è pensabile - affermano il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella, il capogruppo di FI all'assemblea toscana, Maurizio Marchetti e la coordinatrice provinciale di Pisa, Raffaella Bonsangue che i tutori dell'ordine rischino in continuazione la loro vita a causa di malviventi che, invece di essere grati al Paese che li ospita, vengono qui a delinquere. Questa aggressione brutale non deve restare impunita. Non è accettabile il clima di totale anarchia che regna a Pisa, dove gli abusivi agiscono indisturbati, fanno concorrenza sleale ai commercianti che pagano regolarmente le tasse e rovinano l'immagine di una città che deve molto al turismo. Per fortuna tra poco tempo, con la vittoria di Conti e del centrodestra alle elezioni comunali, la tendenza verrà invertita e riusciremo a riportare ordine e decoro a Pisa. Al carabiniere ferito va la solidarietà nostra personale e di tutta Forza Italia".

"Ancora un episodio di violenza ai danni delle forze dell'ordine - scrive Alessandra Orlanza, candidata al Consiglio Comunale di Pisa con la lista di Nap-FdI che sostiene Michele Conti sindaco - durante l'espletamento di un servizio di contrato all'abusivismo che oramai da anni imperversa sopratutto a ridosso di una delle sette meraviglie del mondo. C'erano già stati due episodi analoghi lo scorso anno uno ai danni della polizia municipale ed uno ai danni di due finanzieri; ma  è accaduto ancora una volta, quando viene  fatta rispettare la legge si ha questo il risultato. Perché oramai quelle aree non sono più dei pisani e dei turisti ma sono proprietà di chi gestisce e di chi poi difende il racket dell'abusivismo. Bisogna agire con fermezza e determinazione contro queste forme di illegalità legalizzata. Solidarietà e un augurio di pronta guarigione al militare dell'Arma".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri aggrediti dai venditori abusivi: "Servono risposte concrete"

PisaToday è in caricamento