Coronavirus, l'appello di Andrea Pieroni: "Coinvolgiamo anche lo sport nella ripartenza"

Il consigliere regionale Pd lancia l'allarme per un settore strategico: "Aiutiamo tutte le società, i tesserati e gli appassionati a riprendere l'attività dopo l'emergenza"

Anche il mondo dello sport sta scontando le difficoltà dell'emergenza coronavirus: il blocco delle attività sta strangolando le società sportive mettendole in forte difficoltà. Mancati incassi nei giorni di gara, quote di iscrizione, sponsor e servizi di ristorazione: il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Pieroni lancia l'allarme riguardo ad un comparto strategico per l'economia e la società della Toscana. "Nella nostra regione lo sport si traduce in 10.500 società, 400mila tesserati tra atleti, tecnici (20mila), dirigenti, ufficiali di gara. Almeno un milione di persone è coinvolto nelle attività. Anche la provincia di Pisa conta in ogni suo spicchio di territorio società sportive, di varia entità, ricche di attività e solido riferimento delle comunità in cui si trovano". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo sport è luogo privilegiato di socializzazione, educazione, di integrazione e di crescita umana, non possiamo lasciarlo solo" è il monito del consigliere Pd. "Il Governo ha emanato in queste ore un primo provvedimento parziale con un bonus di 600 euro per i tecnici che collaborano con le società, ma non è sufficiente - avverte Perioni - serve che il credito sportivo sostenga le società con un prestito di almeno 10mila euro senza interessi. Occorre inoltre dilazionare le utenze che le società pagano per le strutture pubbliche e private e sarà necessario che la Regione Toscana, nell'ambito delle proprie possibilità, possa sostenere le società per l'attività che svolgono". Andrea Pierone conclude così il suo appello: "Lo sport interessa tutti ed è interesse di tutti. E nello sport e con lo sport si dovrà dare una piena ripartenza, dopo la fine di questa brutta vicenda, in cui tutti troveremo anche la gioia di tornare a fare attività sportiva"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni comunali a Cascina: i risultati definitivi

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento