Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Anpi, Cgil e Arci sulla manifestazione organizzata da Fratelli d'Italia a Pisa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Apprendiamo la notizia che Fratelli d'Italia e rappresentanze extraparlamentari tra cui associazioni e centri sociali di destra, hanno indetto per la giornata di sabato 14, una manifestazione su temi politici regionali e nazionali nella nostra città.
Ribadendo la convinzione che la libertà di espressione vada tutelata, rifiutiamo qualsiasi tentativo di nascondere dietro a forze politiche rappresentate in parlamento, messaggi riconducibili all'ideologia fascista portati avanti a livello nazionale così come a livello locale da organizzazioni e centri sociali di destra.
L'ANPI, l'ARCI, la CGIL di Pisa esprimono forte preoccupazione per i messaggi violenti e di odio cui tali organizzazioni inneggiano.
La nostra società ha bisogno di una forte iniezione di antifascismo, per diffonderlo fra i cittadini come condizione essenziale per il consolidamento della democrazia, tanto più che revisionismo e negazionismo favoriscono la sottovalutazione di tali fenomeni e producono diseducazione e disinformazione, alle quali
occorre reagire.
Ci rivolgiamo in primo luogo alle Istituzioni affinché costituiscano il perno attorno al quale si possa rendere il “corpo” dello Stato il più possibile democratico e vicino ai bisogni e alle attese dei cittadini, soprattutto in questo momento di grave crisi economica e sociale, per garantirne l’impermeabilità rispetto ad ogni intrusione da parte di chi non si richiama ai valori costituzionali e, altresì utilizza la crisi per contrapporre aspirazioni e diritti di cittadinanza che sono legittimi a prescindere dal Paese d'origine.
In secondo luogo ai partiti, in quanto la funzione sociale che possono svolgere, sancita dall’art. 49 della Costituzione, rappresenta un veicolo necessario alla diffusione di pensieri ed idee democratiche.
Chiediamo quindi alle autorità cittadine di farsi garanti del rispetto della Costituzione e delle norme vigenti (Scelba e Mancino), che siano applicate le leggi che vietano ogni forma di incitamento all'odio e alla violenza, che vigilino su ogni tentativo di apologia del fascismo per ciò che ha tristemente rappresentato nella storia del nostro Paese, per il rispetto dei valori della Resistenza.
Pisa è antifascista!
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anpi, Cgil e Arci sulla manifestazione organizzata da Fratelli d'Italia a Pisa

PisaToday è in caricamento