rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica

Guerra Ucraina, dal Consiglio comunale l'appello per il rientro dei pisani e dei residenti in città

Una mozione votata nella seduta dello scorso 1° marzo per mettere in sicurezza i concittadini che si trovano in Ucraina

Il sindaco Michele Conti, anche con l’aiuto delle organizzazioni umanitarie, agevoli in tutti i modi possibili i cittadini pisani che si trovano in Ucraina e i cittadini ucraini residenti nel nostro territorio affinché possano rientrare in Italia nel più breve tempo possibile.
Così il Consiglio comunale, dopo una lunga discussione, nella sua ultima seduta di martedì scorso, 1 marzo, con una mozione, votata dai consiglieri comunali sia di maggioranza (Lega, FdI e Fi)  che di minoranza (Pd, M5S e Patto civico). I voti a favore sono stati 26. Unico voto contrario quello del consigliere Francesco Auletta (Diritti in Comune). 

“Il Consiglio comunale di Pisa - si legge ancora nella mozione - condanna l'uso delle armi e l'aggressione militare avvenuta, al di là di qualsiasi altra motivazione o ragione delle parti che mai deve degenerare in conflitto armato. Il Consiglio comunale - conclude, infine, la mozione - esprime la massima solidarietà e vicinanza alle popolazioni coinvolte e sostiene tutti gli sforzi della società civile, sia in Ucraina che in Russia, affinché si possa arrivare ad una cessazione immediata delle ostilità e si possa così ritornare, nel cuore dell’Europa, al rispetto degli obblighi internazionali, alla democrazia e alla pace”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra Ucraina, dal Consiglio comunale l'appello per il rientro dei pisani e dei residenti in città

PisaToday è in caricamento