Politica

Approvata la mozione in Consiglio Comunale a Pisa per sciogliere Forza Nuova

Il voto si è tenuto nella seduta del 12 ottobre, ribadendo la condanna per le violenze avvenute a Roma

Una mozione urgente per "chiedere che Pisa si schieri apertamente dalla parte della democrazia, che condanni questi movimenti fascisti e che si faccia promotrice presso le istituzioni centrali della richiesta di scioglimento di Forza Nuova". L'istanza è stata approvata nel Consiglio Comunale di Pisa di ieri, 12 ottobre. Portava la firma di Matteo Trapani (Pd), Antonio Veronese (Patto Civico), Ciccio Auletta (Diritti in Comune), Gabriele Amore (M5S), Vladimiro Basta (Pd), Marco Biondi (Pd), Benedetta Di Gaddo (Pd), Olivia Picchi (Pd), Maria Antonietta Scognamiglio (Pd), Andrea Serfogli (Pd) e Alessandro Tolaini (M5S). Il voto favorevole è arrivato dall'unanimità dei presenti, non hanno espresso un voto Francesco Niccolai (FdI), Maurizio Nerini (FdI), Giulia Gambini (Lega) e Manuel Laurora (misto). Assenti al momento del voto Antonino Azzarà (Lega), Alessandro Bargagna (Lega) e Giovanni Pasqualino (Lega). 

"La politica, davanti ad un attacco di questa gravità a tre pilastri della nostra democrazia (sindacati, forze dell’ordine e operatori sanitari) - si legge nella nota di commento del Pd - non può restare a guardare. Per questo, abbiamo presentato una mozione urgente affinché da Pisa si levi una voce unanime di forte condanna di quanto accaduto e una richiesta alle istituzioni centrali ad adoperarsi perchè organizzazioni fasciste e violente come Forza Nuova vengano sciolte". Matteo Trapani ha ribadito a tal proposito che "l'assalto squadrista ed eversivo verso la Cgil, che ha un significato simbolico enorme, ha dato prova ulteriore di quanto queste formazioni politiche siano collocate fuori dal nostro arco costituzionale".

Giuliano Castellino, leader romano di Forza Nuova, foto Today

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata la mozione in Consiglio Comunale a Pisa per sciogliere Forza Nuova

PisaToday è in caricamento