rotate-mobile
Politica

Aeroporti e polemiche: archiviate le querele contro Auletta e Torelli

Cade definitivamente l'accusa di diffamazione ai danni del consigliere comunale pisano

"Non si può considerare in alcun modo la fattispecie criminosa di diffamazione". E’ questo il presupposto fondamentale sulla base del quale la giudice ha respinto il ricorso fatto dai legali di Roberto Naldi, amministratore delegato di Toscana Aeroporti, contro l'archiviazione, già richiesta dal Pm, nei confronti del consigliere comunale Ciccio Auletta della coalizione della sinistra 'Diritti in Comune' di Pisa e di Massimo Torelli, portavoce di Firenze Città Aperta. Lo rendono noto le stesse formazioni politiche (con anche Sinistra Progetto Comune Firenze), circa la querela promossa nei loro confronti per le critiche espresse nel Consiglio Comunale del dicembre 2020

Critiche, appunto, e non diffamazione, avendo il giudice disposto l’archiviazione del procedimento "riconoscendo che quanto da noi affermato rientra nel 'legittimo esercizio del diritto di critica' - dicono le due liste - in particolare 'le osservazioni critiche nei confronti di scelte e comportamenti delle società Corporacion America Italia s.p.a. e Toscana Aeroporti s.p.a. sono pienamente legittime in quanto destinate ad avere ricadute significative sui lavoratori dell'indotto aeroportuale pisano e sulla comunità locale tutta'. In altre parole la giudice ha confermato quanto già sostenuto dal Pm: la totale infondatezza delle accuse di Toscana Aeroporti. Si tratta di una sconfitta pesantissima e senza appello per questa società, che ha tra i suoi soci anche la Regione Toscana e i Comuni di Pisa e Firenze".

"Hanno imbastito questa denuncia sul nulla solo per provare ad intimidire noi e soprattutto mandare un monito - insistono - come lo stesso Naldi ha ripetuto pubblicamente, contro chiunque si voglia opporre ai progetti di questa multinazionale che prova a svendere i lavoratori e le lavoratrici, come nel caso del comparto dell’handling, e a realizzare una grande opera, come la nuova pista di Peretola, che porterà solo devastazione e speculazione". "Per noi - dicono ancora Diritti in Comune, Firenze Città Aperta e Sinistra Progetto Comune Firenze - si tratta di una ulteriore vittoria, che conferma ancora una volta la legittimità e necessità della nostra azione politica dentro e fuori le istituzioni a tutela dell’ambiente, del territorio, dei diritti e dei lavoratori e delle lavoratrici contro le strategie che Toscana Aeroporti sta mettendo in campo. In questo quadro è emerso il sostegno nei fatti a Toscana Aeroporti, di cui è presidente Marco Carrai, da parte della Regione Toscana che non ha preso minimamente parola su questa denuncia intimidatoria e del Pd di Firenze, che ha bocciato in commissione al Consiglio Comunale di Firenze una mozione di invito a ritirare l'opposizione all'archiviazione, atto che invece il Consiglio comunale di Pisa ha assunto alla unanimità".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporti e polemiche: archiviate le querele contro Auletta e Torelli

PisaToday è in caricamento