rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Politica

Più fermate dell'autobus accessibili alle persone con disabilità motorie

Apertura alla possibilità e procedure avviate, secondo quanto emerso nell'ultima Commissione Politiche sociali del Comune di Pisa

Aumentano le fermate dell’autobus accessibili alle persone con disabilità motorie. E’ quanto emerso la scorsa settimana nel corso di una riunione della Commissione Politiche sociali del Comune di Pisa. Ad annunciare la disponibilità di certificare tutte quelle fermate, che hanno già una struttura compatibile con le normative, è Alessandro Fiorindi di Pisamo. 

La Commissione, richiesta dal Consigliere comunale Giovanni Pasqualino (Lega), ha ospitato per la prima volta il nuovo Garante delle persone disabili Alessandro Di Ciolo, che si è reso subito disponibile ad effettuare dei sopralluoghi in città. Concreta anche l’apertura di Autolinee Toscane, che ieri era presente con Luca Barsaglini, che farà pervenire alla Commissione un elenco dettagliato delle fermate già certificate e quelle che potrebbero essere certificate a breve.

"E’ fondamentale - hanno commentato Lazzeri e Pasqualino - creare una mappatura a 360° in modo da strutturare dei collegamenti tra i vari quartieri cittadini, volta a fornire una più ampia possibilità di accesso alle persone con difficoltà motoria e creare collegamenti fondamentali con scuole, università, stazione, aeroporto, ospedale, litorale. La Commissione - hanno concluso i due consiglieri della Lega - ha come obiettivo, quello di portare a termine queste certificazioni entro fine mandato, per poi continuare con le nuove piattaforme che chiederemo già ad inizio della prossima consiliatura. Purtroppo siamo ancora ben lontani da quella che può essere una percentuale accettabile delle fermate accessibili, il lavoro da fare è tanto ma l’inizio promette bene e noi ci impegneremo per rendere sempre più inclusiva la nostra città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più fermate dell'autobus accessibili alle persone con disabilità motorie

PisaToday è in caricamento