Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Bilancio di Previsione 2018, Uniti per Calci: "Troppe scelte errate, dannose ed inique della Giunta Ghimenti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il Sindaco Ghimenti è stato chiaro: “Se andiamo avanti così spengiamo le luci !!”. Sembrerebbe agli occhi degli attenti cittadini una dichiarazione di resa ma invece è l’amara constatazione delle scelte inique, dannose ed errate che questo Sindaco e questa Giunta continuano a fare.   Eccetto  le operazioni di “minuto mantenimento”, questa Amministrazione non riesce a compiere scelte strategiche e determinanti ai fini di una “governance” seria e vera del territorio, della macchina comunale e dei servizi; quando prova a farle, quest’ultime risultano inopportune ed economicamente svantaggiose.

TASSE

L’aliquota IRPEF fissata allo 0,8 è la più alta dell’area pisana ;
L’aliquota IMU rimane al massimo possibile; 10,6 per mille su tutte le seconde case come se queste fossero tutte esclusivamente beni di lusso;
Anche l’aliquota IMU per i fondi commerciali e le attività artigianali è al massimo possibile cioè 10,6 per mille.
La novità per il 2018 è il previsto aumento del 20 % sulla TARI (tassa rifiuti) per tutte le attività produttive e commerciali insediate sul territorio; fra l’altro alcune di queste pagano già un costo ulteriore per la raccolta e lo smaltimento di rifiuti speciali.   

SERVIZI

La raccolta dei rifiuti ha visto un aumento di 6.000 € di costi di smaltimento sulla tariffa dovuto dell’incremento dell’indifferenziato; tutto ciò sta a dimostrare che il servizio di raccolta “porta a porta” va rivisto e riorganizzato.
Il servizio cimiteriale, ormai esternalizzato dal Luglio 2016, ha visto pochi miglioramenti sulle infrastrutture esistenti a fronte di un aumento considerevole  dei costi di riesumazione, sepoltura o acquisto manufatti. Nel 2015 per acquistare un loculo ordinario occorrevano 1800 €; oggi ne occorrono 2700 €. Ben 900 € in più !!

SCELTE STRATEGICHE ED INFRASTRUTTURE

La costruzione Scuola Media è una storia travagliata. I 700 MILA € concessi per la messa a norma antisismica della struttura esistente sono andati definitivamente persi. A fronte di ciò La Giunta Ghimenti ha deciso d’intraprendere la costruzione di un nuovo plesso scolastico. La copertura finanziaria avverrà tramite un finanziamento INAIL che verrà restituito sotto forma di affitto perpetuo comprensivo d’interessi. Pagheremo un canone annuale perpetuo di € 114.000  per avere una scuola che non sarà mai di nostra proprietà. A tale  progetto andranno sommate ulteriori risorse che dovranno essere impegnate per la costruzione della viabilità e delle altre opere di urbanizzazione primaria utili per accedere al nuovo plesso scolastico (400.000 €). Tutto questo sarà a carico interamente del Comune di Calci.

Per la costruzione e la gestione di un modesto parcheggio nei pressi del complesso monumentale de La Certosa, la Giunta Ghimenti, ha deciso di spendere 15.000 €  a fondo perduto per entrare a far parte di PISAMO, la società che si occupa di mobilità nella città di Pisa. Il piano quindicennale (2015-2033) previsto da PISAMO vedrà un mancato utile di € 405.145  per le casse comunali derivanti dalla differenza data dagli introiti generati dal flusso dei turisti (881.145 €) ed i costi di costruzione e la gestione (476.000 €). Un scelta svantaggiosa ed inopportuna.

La promozione turistica non esiste più in quanto l’ufficio turistico è stato soppresso da anni. La gestione dell’informazione e la promozione del territorio vengono forzatamente affidate ad audaci volontari  della biblioteca comunale oppure a soggetti, pagati con voucher, che non hanno mai operato in questo settore e che distribuiscono qualche datata locandina ai malcapitati turisti. Gli operatori economici devono continuare a promuovere autonomamente le proprie attività su portali on line privati o sui social network.

Questi le motivazioni principali che ci hanno indotto ad esprimere un VOTO CONTRARIO.

I Consiglieri Comunali
Giulio Messerini, Maila Mangini, Pierluigi Meucci, Paolo Lazzerini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di Previsione 2018, Uniti per Calci: "Troppe scelte errate, dannose ed inique della Giunta Ghimenti"

PisaToday è in caricamento