rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Bilancio di previsione 2014: fontanelli nei quartieri e investimenti su piste ciclabili

Al termine del preventivato Consiglio Comunale fiume, durato fino alle 2 di venerdì mattina, si è concluso l'iter di approvazione del Bilancio di previsione per il prossimo anno. Ecco le analisi e alcuni provvedimenti descritti dai membri della maggioranza

Con 20 voti favorevoli, quelli di Pd, Riformisti, Sel e In Lista per Pisa, vanno in archivio le circa 21 ore che sono state necessarie per approvare il Bilancio preventivo 2014. Naturale la soddisfazione degli esponenti della maggioranza consiliare. I commenti raccolti offrono uno spaccato di quello che è stato il dibattito in Consiglio. "E' stato un tour de force - ha affermato il presidente del Consiglio Comunale Ranieri Del Torto - la maggioranza ha difeso la sua impostazione di fondo, ma si sono registrate convergenze con gli indirizzi delle opposizioni, segno di un dialogo franco e senza contrapposizioni ideologiche".

Vladimiro Basta (Pd): "Il 5% dei Comuni italiani riesce ad approvare il bilancio entro l'anno, mentre il 5% è a rischio default. La nostra è una buona pratica che viene da lontano, con un percorso stabile per ridurre il debito. Se introduciamo la tassa di scopo lo si fa solo per opere prioritarie, ma comunque bilanciamo con interventi per la collettività. Vedi i fontanelli che verranno fatti, uno in ogni circoscrizione, per far risparmiare ai cittadini circa 200 euro all'anno a famiglia".

Simonetta Ghezzani (Sel): "Le spese sociali restano tutelate, ed abbiamo avviato un ragionamento complessivo sulla raccolta differenziata che porterà in futuro vantaggi a chi si comporta bene. Vogliamo poi diffondere il progetto CicloPi di bike sharing, nell'ottica di una riforma dei trasporti pubblici". Infatti, annuncia Francesco Pierotti (Pd), "il 15% delle multe andrà a finanziare la realizzazione di piste ciclabili. Sono attesi circa 300mila euro e altre 4 nuove stazioni di CicloPi, insieme al progetto della pista ciclabile Pisa-Marina. Sulla raccolta differenziata è bene muoversi adesso con investimenti, per raggiungere la soglia prevista del 65%; ad oggi siamo al 40%".

"Nel piano di opere triennale - ha detto Patrizia Bongiovanni (Pd) - hanno priorità interventi come l'abbattimento di barriere architettoniche, risistemazione di coperture di edifici, in sostanza cose vicine ai cittadini". "Un bilancio di buon governo - secondo Piero Torrigiani, coordinatore della lista In Lista per Pisa - Pisa contribuisce più degli altri Comuni al risanamento dei conti pubblici". Luca Pisani (Pd): "Non aver aggravato la pressione fiscale è motivo di soddisfazione".

Il segretario e consigliere Pd Andrea Ferrante fa il punto finale: "E' un bilancio rigoroso, sano, di qualità. Ha permesso di liberare risorse per reggere il sostegno sociale e favorire lo sviluppo dei quartieri. E' il risultato di scelte chiare e coese con la nuova maggioranza, rappresentativa dei bisogni della città. Abbiamo discusso tutti i punti, tutti i 40 Odg e 22 emendamenti, con impegno aperto e serio. Questo bilancio è un successo, per noi anche una vittoria politica". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di previsione 2014: fontanelli nei quartieri e investimenti su piste ciclabili

PisaToday è in caricamento