rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Politica

Scuola, l'assessore Munno: "Scuole aperte al territorio, ora combattere la dispersione scolastica"

L'assessore traccia un bilancio dell'attività svolta nel corso del suo mandato (iniziato nel 2019) con un occhio anche al futuro

Tempo di bilanci per l'assessore all'Istruzione Sandra Munno a pochi giorni dalle elezioni comunali (si vota domenica 14 e lunedì 15 maggio) che la vedono candidata al Consiglio comunale nella lista di Fratelli d'Italia a sostegno di Michele Conti.

“Per l'istruzione il merito che mi riconosco è stato quello di aver aperto le scuole al territorio e messo gli istituti comprensivi in comunicazione tra loro - evidenzia Munno - non è stato semplice: il tempo è stato poco (sono stata nominata solo alla fine del 2019) poi tutto è stato ritardato dai due anni di Covid. I dirigenti e gli insegnanti sono stati ricettivi e partecipi di tutto ciò che l'amministrazione ha proposto. I bambini e i ragazzi sono diventati protagonisti di ogni momento importante della vita della città".

"Sono tanti gli eventi fatti con gli studenti pisani in questi anni - ricorda l'assessore - le giornate organizzate al Giardino Scotto, 'Le scuole si raccontano', 'La cerimonia dei cento e lode'. Così come i progetti formativi ai quali hanno dato un importante contributo gli ordini professionali e l’Università".
Poi progetti e contributi: "Abbiamo portato avanti molte misure a sostegno delle famiglie con bambini come il bonus bebè (per il quale abbiamo stanziato più di mezzo milione di euro), la possibilità del nido gratis fin dal 2018 per le famiglie con reddito inferiore ai 40mila euro, il prolungamento dell'orario dei nidi fino alle 18 e per tutto il mese di luglio. Vado orgogliosa dei progetti sull'autismo, quello sulla formazione degli educatori fatto di concerto con Stella Maris e anche l'adozione del 'bollino blu' come effige di una città sempre più gentile e accogliente".

E allora, cosa resta da fare? "Sicuramente completare il Centro 0/6 al Cep, sviluppare il progetto 'Ora' per il 'Dopo di noi' per garantire continuità e lavoro ai progetti di vita indipendente per i ragazzi con disabilità, consolidare gli obiettivi raggiunti concentrandosi su misure atte a combattere la dispersione scolastica facendo leva sulla integrazione interculturale. E poi - conclude Munno - promuovere stage di orientamento in collaborazione con le Università e le aziende del territorio; promuovere il benessere introducendo sport per tutti nelle scuole e la cultura della sana alimentazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, l'assessore Munno: "Scuole aperte al territorio, ora combattere la dispersione scolastica"

PisaToday è in caricamento