rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Buscemi (FI): "People Mover pronto, potenziamento del collegamento ferroviario Pisa-Firenze al palo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dopo anni di intenso lavoro, con un cronoprogramma sostanzialmente rispettato, il People Mover sarà finalmente inaugurato sabato 18 marzo. Oltre € 72 milioni investiti tali da rendere l'offerta dei servizi aeroportuali di Pisa all'avanguardia rispetto a quelli degli altri aeroporti italiani ed in linea con quelli degli scali più importanti del mondo che già da anni si sono dotati di infrastrutture moderne necessarie a gestire i flussi di passeggeri in modalità integrata aereo-ferrovia-auto. Un'opera bellissima ed importantissima, completata nonostante alcune difficoltà ed ostacoli, che presuppone però un collegamento ferroviario "veloce" tra Pisa e Firenze, in modo da connettere in poco tempo le due città e non vanificare gli sforzi ottenuti per unire l'aeroporto alla stazione in meno di cinque minuti e con una frequenza di quindici minuti. Purtroppo allo stato attuale, mentre il People Mover è concluso ed entrerà in servizio sabato prossimo, su modernizzazione e velocizzazione della linea Ferroviaria Pisa-Firenze siamo ancora al palo e nulla o poco più è stato fatto. Infatti la linea Firenze - Pisa - Livorno, con oltre 110 treni al giorno, rappresenta una delle linee con il maggior numero di servizi ferroviari della Toscana. Ma rispetto al numero complessivo di treni, risultano oggi nettamente prevalenti i servizi ferroviari che effettuano un maggior numero di fermate (58% con tempi di percorrenza maggiori di 90 minuti), quindi rivolti principalmente ai pendolari, rispetto ai treni veloci (42% da 49 a 60 minuti), maggiormente indicati per un trasporto diretto da città a città, che rappresentano l'anello fondamentale dell'integrazione del sistema aeroportuale toscano e delle ragioni del People Mover. È necessario dunque aumentare significativamente il numero dei treni regionali veloci (quelli con una percorrenza sotto i 49 minuti) e istituire treni oggi inesistenti nelle fasce orarie interessate invece da arrivi/partenze all'aeroporto di Pisa. È necessario che il Consiglio Comunale di Pisa, che in questi anni ha votato tutte le delibere e gli atti necessari per dare concretezza al People Mover, oggi chieda alla Regione di dare altrettanta concretezza al potenziamento del collegamento ferroviario Pisa - Firenze attraverso varie direttive: 1) velocizzazione dei servizi ferroviari nella linea, al fine di ridisegnare gli orari ed aumentare il numero dei treni veloci, riducendo ulteriormente il tempo di 49'; 2) estensione degli effetti positivi della velocizzazione della linea Firenze - Pisa - Livorno alle interconnessioni con la linea Tirrenica; 3) differenziazione dell'offerta ferroviaria in modo da introdurre due tipologie di servizio, ovvero uno dedicato principalmente ai pendolari ed un altro espressamente progettato per l'utenza a media-lunga percorrenza, con carrozze e spazi attrezzati per il trasporto bagagli ed ambienti adeguati per le necessità di tale tipologia di utenza; 4) conferma degli investimenti previsti sulla rete infrastrutturale regionale previsti dal PRIIM e nella risoluzione n. 31/2015 approvata dal Consiglio regionale in termini di nuovi interventi di potenziamento e velocizzazione della linea ferroviaria in oggetto; 5) stesura di un Masterplan che preveda la possibilità dell'inserimento nei prossimi anni di una nuova linea ferroviaria dedicata Pisa - Firenze in modo da diversificare i servizi veloci da quelli di tipo metropolitano a servizio dei pendolari; 6) introduzione, nel solco di quanto fatto nell'ultimo anno, di nuovo materiale rotabile e rispetto del contratto di servizio in termini di puntualità, affidabilità e qualità del trasporto, anche intensificando i controlli degli ispettori regionali sui treni in circolazione sulla tratta; 7) intermodalità tra i diversi mezzi di trasporto, con il People Mover di Pisa oggi pronto e la realizzazione (oggi in corso) della tramvia tra l'aeroporto Vespucci e la stazione di Firenze Santa Maria Novella, arrivando al biglietto unico integrato nell'ambito del sistema tariffario Pegaso in vigore dal 6/3/2017 che consente un utilizzo combinato delle diverse modalità di trasporto urbano ed extraurbano con l'acquisto di un unico titolo di viaggio. Il People Mover è parte integrante del sistema di trasporto toscano e a questi punti la Regione deve dare attuazione con la stessa determinazione e capacità dimostrata dalla Città di Pisa nel realizzare il People Mover.

RICCARDO BUSCEMI, consigliere comunale Forza Italia - PDL

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buscemi (FI): "People Mover pronto, potenziamento del collegamento ferroviario Pisa-Firenze al palo"

PisaToday è in caricamento