Politica

Buscemi: l’audizione dell’assessore regionale Baccelli vera e propria doccia fredda per Pisa

Intervento del Capo Gruppo di Forza Italia dopo la riunione congiunta delle due Commissioni Consiliari sul tema delle infrastrutture

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

“È stata una vera e propria doccia fredda per Pisa l’audizione di ieri dell’Assessore regionale Stefano Baccelli nella riunione congiunta delle Commissioni consiliari di Pisa (Seconda di Controllo sulle Società partecipate del Comune e Speciale per il Trasporto Intermodale)” così interviene a caldo Riccardo Buscemi, Capo Gruppo di Forza Italia e Vice Presidente della Seconda Commissione di Controllo e Garanzia. “Innanzitutto Baccelli ha confermato la volontà di realizzare la nuova pista di Peretola, tacciando, come al solito, i Pisani di campanilismo perché contrari“ prosegue Buscemi. ”Ha inoltre parlato di grande opportunità non solo per Livorno ma per tutto il territorio circostante la realizzazione della Darsena Europa, per la quale proprio in questi giorni è stata bandita la gara per la costruzione. Peccato però che non siano ancora stati chiariti gli impatti erosivi sul Litorale Pisano, con rischi per tutta l’economia del territorio. Ha parlato anche della FI-PI-LI, annunciando sì la volontà di realizzare investimenti per la messa in sicurezza, ma anche “correttivi” per controbilanciare la concorrenza non paritetica ai danni dell’A11 Firenze Mare. Insomma presto ci sarà l’introduzione di un vero e proprio pedaggio, a danno dei tanti pendolari che ogni giorno usano la Superstrada per recarsi a lavorare.” “Ma la ciliegina sulla torta” incalza Buscemi ”è stata quando, sollecitato dal sottoscritto sulla necessità di potenziare il collegamento ferroviario Pisa – Firenze, anche per rimediare ai danni del People Mover, che vedeva proprio nel collegamento veloce ferroviario il suo presupposto, ha annunciato che fondi del PNRR non sono spendibili, perché non esiste ancora alcun progetto esecutivo tale da essere realizzato e finito entro il 2026, termine fissato per la conclusione di tutti i progetti stabilito dall’Unione Europea. E neppure l’utilizzo di treni più veloci sulla tratta può risolvere qualcosa, tant’è che il loro utilizzo è stato interrotto, anche se l’Assessore, bontà sua!, è disponibile a riparlarne.” Conclude Buscemi: “Sono totalmente insoddisfatto dell’audizione dell’Assessore Baccelli: il fatto che non ci sia un progetto utilizzabile per il PNRR significa che la Regione non si è mai attivata per davvero per potenziare la tratta ferroviaria Pisa – Firenze, limitandosi solo ad enunciazioni propagandistiche per zittire quei “campanilisti” dei Pisani. Se infatti ci fosse stata la volontà politica, oggi avremmo un progetto esecutivo pronto da essere finanziato coi soldi del PNRR e concluso entro il 2026, ma così non è. Mentre con il PNRR sarà finanziata e realizzata la Stazione di Firenze dell’Alta Velocità. Per Firenze il progetto era dunque pronto da tempo!!! Baccelli ieri, parlando alle Commissioni consiliari congiunte, dunque ha solo dato brutte notizie ai Pisani, brutti, sporchi e… campanilisti. La Regione Toscana si è volutamente dimenticata del territorio pisano, e la mancata progettazione delle infrastrutture ha solo un responsabile, il Partito Democratico, che a tutti i livelli, regionale e provinciale, ha governato il nostro territorio, omettendo di progettare infrastrutture strategiche. Questa è la pura e cruda verità.” Riccardo Buscemi, Capo Gruppo di Forza Italia Vice Presidente della Seconda Commissione di Controllo e Garanzia “Società Partecipate ed Enti derivati”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buscemi: l’audizione dell’assessore regionale Baccelli vera e propria doccia fredda per Pisa

PisaToday è in caricamento