Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Riordino province: il confronto del Cal con le categorie sociali

Il Consiglio Autonomie Locali ha incontrato i rappresentanti delle categoria sociali per discutere e confrontarsi sul tema delle future province. Il prossimo Consiglio porterà a termine la proposta di riordino

Ieri il Cal (Consiglio Autonomie Locali) ha incontrato i rappresentanti di Confindustria e Confesercenti, Cna, Cia, Coldiretti, il mondo cooperativo e i sindacati Cgil, Cisl e Uil, per confrontarsi sul tema di riordino delle province.  "Abbiamo incontrato le rappresentanze d'impresa e dei sindacati sulla questione delle province - ha detto il sindaco e presidente del Cal Marco Filippeschi -  La riunione è stata voluta dal Consiglio delle Autonomie Locali della Toscana per ascoltare i pareri delle rappresentanze sociali su scelte importanti che prima il Cal e poi la Regione dovrà compiere, per trasmettere la proposta di riordino al Governo, come previsto dalla legge. Quest'apertura, che ci è parsa necessaria, è stata apprezzata da tutti gli intervenuti".

"Dopo la consultazione già svolta con l'Irpet - ha aggiunto Filippeschi - questo incontro fa parte di un percorso che vedrà anche la consultazione delle associazioni d'impegno ambientalista, viste le funzioni attribuite alle nuove province, prevista per il prossimo 12 settembre. Ci sono stati contributi approfonditi e propositivi, che potranno aiutare gli enti locali a fare le loro scelte. I verbali della consultazione saranno a disposizione di tutti i componenti del Cal e delle istituzioni interessate e pubblicati sul nostro sito web. La presidenza ha deciso la convocazione del Consiglio per lunedì 17 settembre, per l'avvio della discussione che porterà alla proposta di riordino entro e non oltre il 2 ottobre".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riordino province: il confronto del Cal con le categorie sociali

PisaToday è in caricamento