Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Calci: è pieno caos sulla gestione della segnaletica commerciale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Un caos completo sulla gestione della segnaletica e cartellonistica commerciale, tanto da indurre il gruppo consiliare "Calci nel Cuore", a presentare un interpellanza urgente all'Amministrazione Calcesana guidata dal sindaco Possenti. Di seguito il testo integrale:

OGGETTO: INTERPELLANZA SULLA GESTIONE DELLA SEGNALETICA E CARTELLONISTICA COMMERCIALE NEL TERRITORIO COMUNALE.

In riferimento a quanto previsto dall'art. 40 dello Statuto Comunale e dall'art. 43 del Regolamento disciplinante le convocazioni, le adunanze e le attribuzioni del Consiglio Comunale, siamo ad interpellare l'Amministrazione Comunale in merito alla gestione della segnaletica e cartellonistica commerciale sul territorio comunale.

PREMESSO

  • Che l'Amministrazione comunale aveva provveduto già nell'aprile/maggio 2010 al riordino della segnaletica commerciale nel territorio comunale tramite una lettera d'avviso a tutti i detentori di segnaletiche pubblicitarie al fine di renderla più razionale e omogenea possibile;

  • Che su detta vicenda fu presentata un'apposita interpellanza dalle forze di minoranza visto che, il riordino, imponeva una rimozione forzata di tutta la segnaletica esistente da parte del personale del nostro comune;

CONSTATATO

  • Che la gestione della segnaletica e parte della cartellonistica commerciale è gestita da due società con cui l'Ente Comune ha stipulato un'apposita convenzione: Publiart, per quanto concerne la realizzazione e l'installazione, ed Irtel per quanto concerne la riscossione dell'imposta di pubblicità;

CI RISULTA

  • Che nonostante le segnalazioni pervenute agli uffici comunali competenti, continuano a persistere svariate anomalie rispetto alla gestione di detto servizio come ad esempio:

1)Avvisi di accertamento ad attività commerciali e artigianali che, nonostante paghino regolarmente l'imposta di pubblicità da svariati anni, sono stati multati per una presunta mancata segnalazione dopo l'installazione;

2)La richiesta del pagamento dell'imposta di pubblicità a quelle attività che da anni ormai, non detengono più nessuna segnaletica commerciale;

3)Avvisi di accertamento ad attività commerciali e artigianali che hanno esposto cartelloni e/o striscioni pubblicitari per brevi periodi durante eventi e manifestazioni sportive, anche benefiche, patrocinate addirittura dal Comune;

DINANZI A TUTTO CIO'

Chiediamo all'Amministrazione Comunale:

  • se è a conoscenza di detta situazione;

  • se sì, quali iniziative intende intraprendere per risolvere queste persistenti anomalie.

I Consiglieri Comunali
PAOLO LAZZERINI
VALTER MIGNANI
GENNY DEGLI INNOCENTI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci: è pieno caos sulla gestione della segnaletica commerciale

PisaToday è in caricamento