Politica

Carcere Don Bosco: approvati due ordine del giorno in Consiglio Comunale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Nella seduta di ieri del Consiglio Comunale, conclusa oltre le 20 di sera, dopo l’intervento del garante dei detenuti, avvocato Alberto Di Martino (nella foto)  “la struttura è drammaticamente fatiscente, va rifatta da cima a fondo”,  e gli interventi dei consiglieri comunali, Diego Petrucci (noiadessopis@), Ciccio Auletta (unacittàincomune-prc), Simonetta Ghezzani (Si), Giuseppe Ventura (in lista per Pisa), Riccardo Buscemi (Fi), Stefano Landucci (Possibile) Giovanni Garzella (Area popolare, Pisa è), Veronica Fichi (PD), Rita Mariotti (in lista per Pisa), Elisabetta Zuccaro (M5S), Maria Antonietta Scognamiglio (PD) e gli interventi dell’assessora Sandra Capuzzi e del Sindaco, Marco Filippeschi, al termine del dibattito sono stati poi approvati due ordini del giorno.

Il primo, presentato da consigliere Ciccio Auletta (unacittàincomune-prc) ed approvato all’unanimità chiede, tra l’altro, l’istituzione di un tavolo per il lavoro e di finanziare interventi di mediazione sociale, linguistica e culturale, il secondo, presentato, invece, dalla consigliera Maria Antonietta Scognamiglio (PD), e approvato a maggioranza, chiede, tra l’altro, che venga realizzata una pensilina esterna al Carcere per l’attesa dei familiari ammessi ai colloqui e di sollecitare il Ministero  della Giustizia, Andrea Orlando, affinché prenda atto delle carenze strutturali e funzionali del Carcere Don Bosco e predisponga in tempi rapidi un piano di miglioramento”.

La prossima seduta del Consiglio Comunale si terrà giovedì prossimo, 23 marzo, dalle 15, sala Regia del Comune.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Don Bosco: approvati due ordine del giorno in Consiglio Comunale

PisaToday è in caricamento