Politica Pontedera

Polemiche sull'apertura di CasaPound a Pontedera: "Miserabile teatrino della sinistra"

Il coordinamento provinciale del partito interviene sulle recenti polemiche nate in seguito all'annuncio dell'imminente apertura della sede di Pontedera

"Un miserabile teatrino promosso dalle varie sigle della sinistra". CasaPound interviene sulle polemiche relative all’apertura della nuova sede del partito di estrema destra, prevista per sabato 15 dicembre alle 18 in via Manzoni, a Pontedera. Un'apertura che ha fatto scattare la mobilitazione dell'Anpi che nello stesso giorno ha convocato una manifestazione antifascista in piazza Cavour.

Pontedera, apre la sede di CasaPound: scoppia la polemica

"Le violente prese di posizione verbali da parte del PD - e di altre sigle più o meno sconosciute della sinistra - dichiara in una nota il coordinamento provinciale del partito - non possono che farci piacere. L’apertura della nostra sede, successiva a diverse azioni di denuncia sul territorio, evidentemente preoccupa e non poco certi personaggi nostalgici della guerra civile, i quali hanno pensato bene di tirare fuori il sempre verde tema dell’antifascismo alle porte del 2019".

"Si va dalle solite accuse di razzismo solo perché contrari all’immigrazione incontrollata - prosegue la nota - a quelle di 'inquinare la vita e la dialettica democratica'. La nostra associazione si occupa di politica, cultura, sport e volontariato, senza secondi fini, con il solo interesse di difendere quelle che sono le istanze dei cittadini italiani che la sinistra ha completamente abbandonato. Da sottolineare poi - conclude la nota - l’annuncio di Potere al Popolo di riunirsi il giorno dell’apertura davanti alla nostra sede: una vera e propria provocazione a cui auspichiamo che tutte le forze politiche prendano le distanze".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemiche sull'apertura di CasaPound a Pontedera: "Miserabile teatrino della sinistra"

PisaToday è in caricamento