Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Cascina, Pieroni (PD) analizza il voto: "Ora il Pd deve lavorare per unire e coinvolgere"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Non mi convince l'analisi per cui la sconfitta a Cascina sia stata causata dalle divisioni delle primarie. Le primarie non sono mai neutre e non lasciano il tempo che trovano, ma sono ancora uno strumento valido e prezioso. Serve responsabilità ed intelligenza nel loro uso, prima durante e dopo. Possono fare bene (vedi Milano) possono fare male (vedi Grosseto) possono incidere ma molto, molto, molto relativamente (vedi Cascina). Nel 2011 si tennero primarie ben più accese e combattute tra Antonelli (44%), Cipolli (38%) e Catelani (18%). Eppure Antonelli vinse al primo turno senza problemi con il 67%. Semmai fu a quel punto che qualche errore e' stato fatto, non coinvolgendo e responsabilizzando un movimento di opinione e di persone che, intorno all'esperienza del "Cantiere Cascina" ed alla figura di Paolo Cipolli, aveva aggregato persone distanti dalla politica, raccolto idee e proposte utili al territorio ed alla comunità cascinese. Dobbiamo lavorare insieme per unire e coinvolgere, non per allontanare e dividere. Questa è una delle lezioni che questo ballottaggio ci consegna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, Pieroni (PD) analizza il voto: "Ora il Pd deve lavorare per unire e coinvolgere"

PisaToday è in caricamento