Cascina: prende forma una proposta di coalizione civica per il governo della città

I promotori: "Serve ripartire dai bisogni della comunità e del territorio, ascoltando i cittadini ed offrendo loro proposte serie ed efficaci"

Un comitato per far "rinascere Cascina". E' la proposta avanzata da diversi soggetti. "A 10 mesi dalle prossime elezioni comunali - scrivono - prende forma una proposta di coalizione civica per il governo di Cascina. Esiste un’alternativa credibile al sistema attuale: ripartire dai bisogni della comunità e del territorio, ascoltando i cittadini ed offrendo loro proposte serie ed efficaci".

Secondo il comitato la città è ormai abbandonata a se stessa "con un’amministrazione, a guida leghista, sempre più latitante e disinteressata al territorio e ai cittadini e che, per la visione egemonica che la caratterizza, ha fatto terra bruciata tutt’intorno. Dopo soli tre anni di mandato, in cui abbiamo assistito ad una giostra vorticosa di assessori, consiglieri e direttori, si è riproposto un ulteriore fuggi fuggi a riprova, se ancora ce ne fosse bisogno, del disinteresse amministrativo di assessori e sindaca che, grazie al partito delle carriere, hanno preferito spiccare il volo alla prima occasione utile".

"Dopo la tornata elettorale delle scorse amministrative - sottolinea il neonato comitato - Cascina ormai, si trova, in tutti i sensi, sempre più isolata anche a causa della propensione di alcune forze politiche locali a darsi battaglia più al proprio interno, anziché ad impegnarsi nella ricerca di un progetto condiviso di proposta per una seria e reale alternativa. Anche per questo motivo, con la lettera aperta di cui ci facciamo promotori, intendiamo dare avvio ad un percorso unitario e partecipato che torni a proporre la politica come visione collettiva e lungimirante del futuro. Questa nostra lettera aperta vuole essere il primo passo di un percorso attorno al quale riunire tutti i soggetti che si riconoscono in un’idea di società aperta, plurale, inclusiva, laica, equa, solidale, sostenibile. Un soggetto che promuova i valori della Costituzione guardando al lavoro nelle sue varie forme attuali e future, alle sfide ambientali e climatiche, ad uno stato sociale in grado di rispondere a vecchi e nuovi bisogni, contrastando l’esclusione e le diseguaglianze".

L'obiettivo è quello di "far rinascere Cascina" attraverso "un percorso ampio e aperto a tutti coloro che, finora, non hanno trovato risposte nei classici interlocutori politici. Ormai a pochi mesi dalle elezioni comunali solo una visione lungimirante, e non dettata dalla logica del consenso a tutti i costi, potrà essere in grado di creare un’alternativa valida a chi ha anteposto la bulimia di potere ed ambizioni personali ai bisogni della città". Questi i primi membri del neonato comitato: Edoardo Baglini, Evaldo Bartaloni, Andrea Brogi Sabrina Casarosa, Giorgio Catelani, Stefano Cateni, Giovanni Greco, Mario Minuti, Luca Odetti, Riccardo Pasqualetti, Fabio Poli, Piera Paola Rocchetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento