Politica

Bufera Pdl a Pisa: Alfano decide per il commissariamento

Il segretario nazionale del Popolo della Libertà ha preso il prvvedimento dopo le polemiche e le divisioni scoppiate all'interno del partito di Silvio Berlusconi. La coordinatrice provinciale aveva criticato duramente il coordinatore regionale

Popolo della Libertà commissariato. Questa la decisione assunta dal segretario nazionale del partito, e ora Ministro dell'Interno, Angelino Alfano, in seguito alla bufera scoppiata all'interno della sezione pisana del partito di Silvio Berlusconi sulla questione delle candidature alle prossime elezioni amministrative. Alfano ha nominato commissaria Anna Maria Celesti, ex consigliera regionale e membro del coordinamento toscano del Pdl, all'interno del quale é responsabile della Consulta Sanità.

Le polemiche a Pisa sono scoppiate per la scelta di candidare a sindaco Franco Mugnai, ignorando l'indicazione di alcuni esponenti locali, in primis della coordinatrice provinciale Silvia Silvestri, che volevano invece appoggiare la lista civica guidata da Diego Petrucci, ex coordinatore cittadino del Pdl e consigliere comunale uscente, e sono culminate con l'esclusione dalla lista per le comunali della coordinatrice provinciale Silvia Silvestri che ieri aveva duramente attaccato il coordinatore regionale, Massimo Parisi, accusandolo "di incapacità e indegnità, per avere creato un disastro politico che marginalizzerà politicamente il Pdl sul territorio e per essere stato l'artefice di un'epurazione personale di coloro che hanno manifestato dissenso alle scelte imposte dall'alto".

Nei giorni scorsi quattro dirigenti provinciali del partito si erano dimessi confluendo in Fratelli d'Italia, che appoggerà la candidatura a sindaco di Petrucci e ufficializzando così la spaccatura interna al centrodestra pisano che si presenterà diviso alle elezioni amministrative di maggio.


"Dopo il consigliere regionale fiorentino, il candidato sindaco grossetano, il commissario del partito pistoiese, ora aspettiamo un coordinatore comunale livornese". Sceglie l'ironia Silvia Silvestri, fino a ieri coordinatrice provinciale del Pdl pisano, per commentare il commissariamento del partito. "Penso - aggiunge tornando seria - che il danno maggiore non sia stato fatto a me, ma alla città di Pisa e all'elettorato del Pdl". Il riferimento di Silvestri è al fatto che alle ultime regionali sia stato eletto a Pisa un candidato (Giovanni Donzelli, ora passato in Fratelli d'Italia) imposto da Firenze, ma anche allo stesso Mugnai, residente a Grosseto, e nei giorni scorsi ufficializzato come candidato sindaco alle prossime comunali, ignorando appunto l'indicazione dei vertici locali del Pdl che avrebbero invece preferito sostenere la candidatura a sindaco dell'ex coordinatore cittadino (e non ancora sostituito) Diego Petrucci che ora guida una coalizione civica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera Pdl a Pisa: Alfano decide per il commissariamento

PisaToday è in caricamento