Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Il PDCI Pisa sulle elezioni amministrative

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday
Il Partito dei Comunisti Italiani, registrata la mancanza di disponibilità da parte del PRC di comporre una lista comunista unitaria, lavora per la costruzione una lista comunista aperta a tutti coloro che in questa città hanno a cuore un percorso di ricostruzione unitaria di un soggetto che si ponga quali priorità lavoro, formazione culturale e democrazia sostanziale.
I lavoratori dipendenti, i giovani che non riescono ad entrare nel mondo del lavoro, gli studenti, gli insegnanti precari, i disoccupati, gli insegnanti sono i soggetti che in questa società ed in questa città risentono maggiormante della crisi economica, sociele ed istituzionale che il paese sta vivendo.
Destrutturazione e parcellizzazione del lavoro da una parte, perdita dei diritti dall'altra, assieme ad una progressiva distruzione del sistema scolastico e universitario pubblico rendono questo paese un 'luogo' precario e impediscono lo svolgimento di una vita realmente democratica per i soggetti che si vedono privati della possibilità di avere un'esistenza dignitosa, attraverso il lavoro e di formarsi una coscienza critica attraverso la formazione scolastica e universitaria.
Pisa, città che vive di servizi e che ospita un importante polo universitario, palesa tutti i problemi che questa grave crisi fa ricadere su lavoratori e studenti e l'amministrazione uscente fino ad oggi è parsa occuparsi d'altro.
A questo proposito invitiamo tutti coloro che ritengono necessario rimettere al centro anche dell'azione amministrativa il lavoro e la cultura nel senso più ampio e più alto del termine a preparare con noi un momento di confronto pubblico sui problemi che affliggono la nostra città, per dare vita ad un percorso che veda le elezioni amministrative come un momento di passaggio, parte di un percorso più lungo, che miri a costruire un soggetto unitario e che sia aperto al confronto con tutte le forza democratiche di questa città, perchè a Pisa c'è bisogno di cambiare passo e i comunisti hanno il dovere di essere unitari e ricercare il confronto con chi a sinistra sia disponibile a cambiare la città, anche al fine di evitare l'affermazione, anche a Pisa, di forze qualunquiste, che celano dietro un manto di presunta novità un pericoloso disprezzo per le istituzioni democratiche.

Giorgio Malacarne - coordinatore cittadino PdCI Pisa
Salvatore Montano - segretario provinciale PdCI Pisa
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il PDCI Pisa sulle elezioni amministrative

PisaToday è in caricamento