Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Cascina, palestra concessa a comunità senegalese: "Prima condannate il terrorismo"

Il sindaco leghista Susanna Ceccardi ha chiesto un comunicato di condanna degli attentati di Dacca per concedere l'uso della struttura per la festa di chiusura del Ramadan. Saranno osservati 5 minuti di silenzio

Il sindaco di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi ha concesso l'uso di una palestra comunale alla comunità senegalese per la celebrazione della fine del ramadan. La notizia è stata data dal primo cittadino sulla propria bacheca di Facebook e segna il primo segnale di dialogo fra l'esponente del Carroccio, del quale sono note le sue simpatie per le posizioni ferocemente critiche di Oriana Fallaci verso i musulmani, e il mondo islamico.

In cambio la comunità islamica si è assunta l'impegno di ricordare le vittime dell'attentato terroristico a Dacca, in Bangladesh. "Oggi la comunità senegalese di Cascina mi ha chiesto l'uso di una palestra per celebrare la fine del Ramadan. Perché no - è stata la sua risposta - ma prima date un segnale chiaro: un comunicato stampa dove condannate gli attentati di Dacca e dove condannate il fondamentalismo islamico".

Il risultato è che "domani nella palestra verranno osservati cinque minuti di silenzio per le vittime di Dacca. Nel rispetto della legalità e nella condanna senza se e senza ma al terrorismo, tutti hanno diritto di pregare il proprio Dio". (Agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, palestra concessa a comunità senegalese: "Prima condannate il terrorismo"

PisaToday è in caricamento