Vecchiano, il Comune chiama a raccolta i cittadini: partecipare si può

L'iniziativa dal titolo "Partecipazione dei cittadini alla vita del Comune ed alla gestione del territorio" mette in evidenza il ruolo chiave degli abitanti all'interno della città: ipotesi di creare consigli di frazione

Il sindaco di Vecchiano Giancarlo Lunardi

Una iniziativa per promuovere la partecipazione dei cittadini all’attività delle istituzioni locali. E’ questo il senso della conferenza dal titolo "Partecipazione dei cittadini alla vita del Comune ed alla gestione del territorio" che si svolgerà il prossimo 16 febbraio a partire dalle ore 17 nella Sala Consiliare di Vecchiano. L’evento fa parte dell’operazione “Diamoci un consiglio” messa a punto dall’Amministrazione Comunale vecchianese per stimolare la partecipazione attiva dei cittadini alle scelte delle istituzioni locali e sarà un’iniziativa molto ricca di interventi e contenuti.

Si inizierà alle ore 17 con il saluto dell’assessore alla Partecipazione del Comune di Vecchiano, Daniela Canarini, a cui seguirà un’introduzione generale alla tematica oggetto della conferenza, a cura di Fabiano Corsini, Direttore di REFORM. Successivamente, Juri Dell’Omodarme ed il dottor Gabriele Tomei, rispettivamente, presidente del Consiglio Territoriale di Partecipazione di Putignano-Riglione-Oratoio-Coltano-Le Rene-Ospedaletto-S. Ermete e presidente del Comitato di frazione di Piano di Conca (Massarosa), proporranno le loro esperienze dirette sul campo. A seguire, il dottor Dario Franchini, dirigente all’Urbanistica ed all’Assetto del Territorio della Provincia di Pisa, parlerà de “La partecipazione negli strumenti di governo del territorio”. Infine, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Castelfranco di Sotto, Cristian Pardossi, interverrà con un tema di stretta attualità: “L’applicazione della L.R. 69/2007 in un contesto conflittuale: il caso del pirogassificatore a Castelfranco di Sotto”. Seguirà un momento di dibattito che sarà sospeso alle ore 20 e riprenderà alle 21.15; dopo le risposte da parte dei relatori intervenuti, le conclusioni della conferenza saranno a cura del sindaco di Vecchiano, Giancarlo Lunardi.

“Stiamo pensando a come migliorare le possibilità di partecipazione dei cittadini alla vita istituzionale locale così come previsto dal nostro programma di legislatura, e per questo motivo abbiamo messo a punto un progetto specifico, dal titolo "Diamoci un consiglio", facendo esplicito riferimento all’ipotesi di creare dei consigli di frazione - commenta il sindaco Lunardi - le esperienze di cui saranno portatori i relatori, che interverranno al convegno, ci serviranno come utile spunto per indirizzare quella che sarà la specifica azione del Comune di Vecchiano in tal senso”.

“La legge regionale 69 del 2007 ha dato un input senz’altro positivo per facilitare il rapporto tra istituzioni locali e cittadinanza - commenta l’assessore alla Partecipazione, Daniela Canarini - si sono così aperti ampi scenari di dialogo con i cittadini che diventano, in questo modo, parte attiva delle scelte delle Amministrazioni che li rappresentano. Ritengo sia indispensabile, soprattutto in momenti storici come quelli che stiamo vivendo, agevolare questo confronto tra le parti per far sì che le stesse istituzioni si avvicinino sempre più alla cittadinanza ed alle sue esigenze e si rafforzi un’idea di democrazia in cui il cittadino è chiamato ad esprimersi sulle scelte politiche che lo riguardano direttamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere di una donna in Arno: recupero in corso

  • Guardia di Finanza, nuovo bando da 66 posti: chi può partecipare

  • Occupazioni in varie scuole di Pisa e provincia

  • Identificato il cadavere in Arno: è dell'anziana scomparsa da Santa Maria a Monte

  • Scuole occupate, 'libero' l'Itis 'Da Vinci-Fascetti': danni e devastazione

  • Bancomat fatto esplodere: furto da 36mila euro a Casciana Terme

Torna su
PisaToday è in caricamento