Discarica di Legoli: la conferenza dei servizi dà l'ok con riserva

45 giorni di tempo concessi alla Belvedere spa per apportare alcune modifiche tecniche al progetto legate alla gestione del sito dal 2014 in poi. La decisione scontenta il comitato di cittadini che comunque annuncia che continuerà la sua battaglia

La Conferenza dei Servizi in programma ieri per decidere sull'ampliamento o meno della discarica di Legoli, frazione del comune di Peccioli, ha dato il via libera, ma con riserva, visto che la Belvedere spa dovrà presentare tra 45 giorni alcune modifiche al progetto riguardanti aspetti tecnici sulla gestione dell'area dal 2014 in poi, quando cioè cesserà il conferimento dei rifiuti provenienti da Firenze e Prato, già al centro di uno scontro tra opposte fazioni.

Così il Comitato Tutela Ambientale Alta Valdera non ha vinto la sua battaglia, nonostante le proteste e i sit in fuori dalla provincia di Pisa, sia ieri, che durante il consiglio provinciale di giovedì scorso, quando già l'organo provinciale aveva dato parere positivo ai lavori di ampliamento del sito.

Dal comitato comunque la voce è unanime: la battaglia continuerà perchè le discariche non sono la strada da percorrere nel futuro per lo smaltimento dei rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, "Toscana da domenica zona arancione"

  • Nuovo Dpcm, più libertà per gli spostamenti tra comuni: le proposte dalla Toscana

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Dpcm Natale 2020, il decreto legge che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

  • Nuovo Dpcm, Conte: "Costretti a ulteriori restrizioni per evitare terza ondata"

Torna su
PisaToday è in caricamento